4.2 C
Milano
lunedì, Febbraio 6, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

PALAZZO MARINO. DA OGGI IN SALA ALESSI IL TABERNACOLO DI BEATO ANGELICO, QUARTO CAPOLAVORO DELLA MOSTRA “LA CARITÀ E LA BELLEZZA”

(mi-lorenteggio.com) Milano, 20 dicembre 2022 – Si avvia a superare il traguardo dei 20mila visitatori “La Carità e la Bellezza”, la mostra natalizia di Palazzo Marino che vede protagonisti i capolavori provenienti dai musei fiorentini e che quest’anno si estende anche agli altri otto municipi della città con l’esposizione di importanti opere provenienti da diversi istituti della città.

Da oggi, insieme alle opere di Sandro Botticelli, Filippo Lippi, Tino Di Camaino, già allestite in Sala Alessi, è possibile inoltre ammirare anche il raffinato tabernacolo di Beato Angelico, gioiello del Museo di San Marco di Firenze realizzato intorno al 1430 e frutto di una combinazione di tecniche tra pittura, miniatura, oreficeria e intaglio. Oltre a offrire un tema squisitamente natalizio come l’Adorazione dei Magi, il tabernacolo offre un saggio della sensibilità di Beato Angelico verso i colori, che scintillano sull’oro del fondo.
L’opera giunge ora a Milano grazie alla collaborazione con il Museo di San Marco di Firenze ed era in mostra a San Giovanni Valdarno.

Un nuovo dono alla cittadinanza e ai tanti turisti che affollano Milano durante questi giorni di festa in cui la mostra sarà regolarmente aperta al pubblico con i consueti orari. Solo nelle giornate del 31 dicembre Sala Alessi chiuderà anticipatamente alle ore 18 (ultimo ingresso ore 17.30).

“La Carità e la Bellezza”, promossa dal Comune di Milano in collaborazione con il Comune di Firenze e la Città Metropolitana di Firenze, è un progetto ideato da Palazzo Reale in collaborazione con Gallerie d’Italia, l’Area Biblioteche e i Municipi del Comune di Milano. L’iniziativa è resa possibile grazie al contributo di Intesa Sanpaolo, partner istituzionale che da anni, insieme al sostegno di Rinascente, affianca l’Amministrazione ambrosiana in questo progetto.

La mostra è curata da Stefano Zuffi e da Domenico Piraina, mentre l’organizzazione è affidata a Civita Mostre e Musei.

Il catalogo della mostra, edito da Skira, include per la prima volta le schede storico-artistiche di tutte le opere esposte nei municipi.

INFO:

Ingresso libero
Prenotazioni possibili solo per le scuole

Orari di apertura al pubblico
Tutti i giorni dalle ore 9.30 alle ore 20
(ultimo ingresso alle ore 19.30)

Chiusure anticipate – aperture posticipate
31 dicembre 2021 chiusura ore 18
(ultimo ingresso alle ore 17.30)

Festività
1° e 6 gennaio aperti dalle ore 9.30 alle ore 20 (ultimo ingresso alle ore 19.30)

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img