4.8 C
Milano
lunedì, Febbraio 6, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Ceriano – L’Amministrazione rinnova l’appello: no ai botti di Capodanno

Comune al fianco delle associazioni animaliste contro i petardi

(mi-lorenteggio.com) Ceriano, 30 dicembre 2022. Anche quest’anno l’Amministrazione comunale di Ceriano Laghetto si schiera con decisione al fianco delle associazioni animaliste e rilancia l’appello per evitare le esplosioni di petardi e giochi pirotecnici che hanno effetti devastanti sugli animali.

Gli animali con il loro udito più sviluppato di quello umano, infatti, soffrono tantissimo.

Inoltre, la paura causata dallo scoppio improvviso di petardi e fuochi d’artificio, può provocare loro persino l’infarto.

Più spesso, presi dal panico, possono correre improvvisamente in strada ed essere investiti, oppure allontanarsi, perdendo il senso dell’orientamento e non tornare più a casa.

Per questo viene rilanciato l’invito a non fare esplodere petardi o giochi pirotecnici che producono forti boati, pensando soprattutto agli effetti che queste esplosioni possono avere per gli animali. Per i possessori di animali da compagnia sono poche, ma fondamentali, le regole da seguire in queste giornate. 

Innanzitutto gli animali vanno tenuti al chiuso, dentro casa o comunque in luoghi sicuri, quindi non vanno lasciati in giardino, a catena, o su terrazze e balconi. Durante i momenti di maggior intensità di spari, come la notte di San Silvestro, bisogna tenere le finestre e le tapparelle chiuse e alzare un po’ di più il volume di radio o televisori, sufficiente ad attenuare il rumore dei botti. Se possibile, è preferibile non lasciare gli animali soli a casa.

“Come ogni anno l’Amministrazione comunale vuole sensibilizzare cittadini e gestori di pubblici esercizi, invitandoli a non usare i botti e proponendo una soluzione moderna e di classe: l’uso dei fuochi d’artificio silenziosi” -sottolinea Antonella Imperato, Assessore alla Protezione Animali di Ceriano Laghetto. “Questi fuochi non sono rumorosi e gli effetti scenografici (di pari bellezza dei fuochi d’artificio tradizionali) potrebbero spaventare comunque gli animali, ma con un impatto notevolmente inferiore sugli animali, ma anche su bambini sensibili e persone malate di cuore”.

Lo stesso Assessore ricorda che “Ogni anno sono centinaia gli animali morti, feriti e smarriti a causa dei botti”. Di qui il richiamo al senso di responsabilità da parte di tutti per festeggiamenti che siano rispettosi degli animali e delle persone più fragili.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img