Look retrò e sneakers alla moda: ecco alcuni consigli

- Ads -

Milano, 10 gennaio 2022 – Come hanno fatto le sneaker a passare dai campi da basket e dagli skate park alle passerelle dell’alta moda e alle case d’asta? Inventate per la prima volta nel 1860 per il croquet e il tennis, le sneaker sono state a lungo associate alla funzionalità piuttosto che alla moda e non hanno raggiunto un grande appeal fino alla seconda metà del XX secolo. Quando la mania del jogging e dell’aerobica degli anni ’70 ha inaugurato una nuova e più inclusiva era, in cui il fitness era divertente e chiunque poteva essere un atleta, le scarpe da ginnastica hanno iniziato a guadagnare terreno come dichiarazione di moda.

In un momento in cui si assiste a un turbinio di collaborazioni, le sneakers classiche continuano a occupare una parte importante del mercato. Molte di esse sono in circolazione da decenni, diventando autentici riferimenti culturali nel loro tempo. I classici non passano mai di moda!

I must-have per un look retrò di tendenza

Il retrò, in termini di sneakers, è ancora un fenomeno relativamente nuovo. A parte le Converse Chuck Taylor All-Star, che sono state più o meno in produzione da sempre, e le Nike Air Force 1, che sono tornate di moda nel 1986, il retro è iniziato con la prima serie di remake delle Air Jordan nel 1994 e 1995, che hanno venduto ben poco. L’inizio del successo del retro come lo conosciamo oggi si può far risalire ai remake delle Nike Jordan del 1999 e del 2000, che hanno più o meno dato inizio alla cultura delle sneaker retro fino ai giorni nostri. Questi modelli sono stati e continuano ad essere un successo per le donne che cercano sneaker retro da abbinare ai loro outfit.

Uno dei modi più semplici per rendere più vintage ciò che si indossa è l’uso degli accessori, del trucco e delle pettinature. Acconciare i capelli nello stile del decennio che si preferisce renderà automaticamente più “vintage” l’abbigliamento. Anche i gioielli sono un ottimo modo per essere ancora più vintage nel proprio look!

Le scarpe da ginnastica retrò si abbinano bene agli outfit casual, mentre le sneakers minimal possono essere inserite in look smart casual. E a meno che non si sia completamente vestiti di nero, è una buona idea abbinare l’abbigliamento alle scarpe usando colori complementari per mantenere un buon equilibrio.

Le migliori sneakers retrò da indossare

Finora, i marchi sono riusciti (in misura diversa) a riportare in auge i classici degli anni ’60, ’70 e ’80. Alcuni modelli sono stati riproposti in un’unica versione, mentre altri modelli, come le Nike Air Force 1 e le adidas Stan Smith, oltre a molte Air Jordan, sono stati riproposti più volte. Ma solo ora ci si sta avvicinando al punto in cui ha senso iniziare a riportare in auge i modelli dei primi anni 2000, che hanno coesistito con la prima ondata di sneaker retrò.

Sneakers retrò e collezionismo

Il collezionismo di sneaker è tuttavia rimasto un interesse di nicchia fino agli albori dell’era digitale, quando l’avvento dei mercati online ha reso possibile un mercato secondario robusto e di ampia portata. Oggi, paia rare e ambite vengono vendute a un prezzo molto superiore al loro valore di vendita al dettaglio, dando vita a collaborazioni sempre più prestigiose: case di moda di lusso come Chanel, Dior e Louis Vuitton, artisti musicali da Pharrell a Drake a Eminem, e persino artisti contemporanei come KAWS, Damien Hirst e Takashi Murakami hanno realizzato nuove interpretazioni della sneaker.

L. M.

- Ads -

TI POTREBBE INTERESSARE

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

3,699FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news