6.2 C
Milano
lunedì, Gennaio 30, 2023

Il 29, 30 e 31 Gennaio i Giorni della Merla

Riparte da Lainate il Sara Safe Factor: il tour itinerante che in 23 tappe attraverso l’Italia sensibilizza i giovani a una guida sicura e consapevole

(mi-lorenteggio.com) Roma, 23 gennaio 2023 – Riparte Sara Safe Factor, il progetto itinerante di educazione dei giovani alla guida sicura e consapevole che Sara Assicurazioni – Compagnia Assicuratrice ufficiale dell’ACI – da oltre 15 anni “mette in pista” in tutta Italia in collaborazione con ACI Sport.

La 18° edizione di questa storica iniziativa si aprirà domani 24 gennaio con una tappa “Best of” in una location d’eccezione, il Centro di Guida Sicura ACI – Sara di Lainate (MI), che insieme al Centro di Guida Sicura ACI – Sara di Vallelunga (RM), rappresenta uno dei punti di riferimento in Europa in tema di sicurezza su strada e per le tecniche di guida responsabile.

La giornata coinvolgerà 200 studenti provenienti dal Liceo Classico Clemente Rebora di Rho (MI) e dal Dipartimento di Ingegneria Meccanica del Politecnico di Milano.

Gli studenti parteciperanno a un percorso esperienziale a cura degli esperti di Sara Safe Factor e del pilota di fama internazionale Andrea Montermini che porterà la sua testimonianza e i suoi consigli per una guida sicura e consapevole, spiegando che “in strada e in pista vincono le regole”. Di fronte all’evoluzione della mobilità registrata in questi anni, il progetto dedicherà un focus anche alla sicurezza sulle due ruote e sui monopattini, con particolare attenzione alle conseguenze della distrazione e all’importanza del corretto utilizzo del casco, attraverso la testimonianza del ciclista Emiliano Cantagallo, responsabile del Roma Bike Park. L’evento si svolgerà grazie al sostegno dell’AC Milano e del Presidente Avv. A. Geronimo La Russa. Per l’AC Milano interverrà il Direttore Alberto Ansaldi.

A seguire prenderà il via una sessione di esercitazioni pratiche, a bordo di auto per gli studenti patentati e su monopattini per chi non ha la patente.

“Riteniamo che sia di fondamentale importanza sensibilizzare i più giovani a una guida consapevole e responsabile, per ridurre sempre più il rischio di sinistri che purtroppo li vede coinvolti in misura cospicua, come ci dicono i dati, e per rendere la strada un ambiente sempre più sicuro – dichiara Marco Brachini, Direttore Marketing, Brand e Customer Relationship di Sara Assicurazioni – “La prevenzione e l’educazione sono fattori determinanti per una maggiore sicurezza su strada, alla guida di un’auto come di una moto, dei mezzi di mobilità dolce ed elettrica e a piedi. Oggi riparte un progetto ormai storico che portiamo avanti con ACI Sport e gli ACP locali. Anche quest’anno coinvolgeremo migliaia di studenti con i quali ci confronteremo in lezioni e incontri in presenza ma anche sfruttando il mondo dei social, dove Sara Safe Factor ha anche una pagina Facebook dedicata che conta oltre 70.000 follower”.

FOCUS SICUREZZA STRADALE

Avviato nel 2005, Sara Safe Factor è un progetto itinerante che coinvolge gli studenti in età da patente degli istituti superiori di numerose città italiane. Grazie alla partecipazione di piloti professionisti che portano la loro testimonianza, i ragazzi possono apprendere l’importanza di una guida corretta e responsabile. A oggi, il progetto ha coinvolto circa 125.000 studenti.

La sicurezza su strada è da sempre nel DNA di Sara Assicurazioni. Grazie a Sara Safe Factor, la Compagnia è stata tra le prime in Italia a firmare la Carta europea della sicurezza stradale. Il progetto, inoltre, si inserisce all’interno di un ecosistema di iniziative a tema, rivolte in particolare a ragazze e ragazzi, come la campagna “Fuoriclasse di sicurezza” con la AS Roma. E come segno concreto di questo impegno, il Gruppo Sara investe ogni anno l’1% del suo utile netto proprio nella sicurezza stradale.

D’altra parte, il tema della sicurezza su strada è estremamente attuale: gli ultimi dati evidenziano che nel 2021 si sono verificati 151.875 incidenti stradali con 2.875 vittime, soprattutto tra gli occupanti di autovetture, e 204.728 feriti. Per quanto riguarda bici e monopattini, si sono registrate 229 vittime. Gli incidenti che hanno coinvolto i monopattini elettrici sono stati 2.101, con 1.980 feriti (rispetto ai 518 del 2020). I dati evidenziano un elevato numero di decessi tra le fasce d’età più giovani: nel confronto col 2020, sono cresciuti del 41,7% quelli nella fascia 15-19 anni e del 34,9% quelli nella fascia 25-29.

Tra i comportamenti errati più frequenti sulle strade si registrano la distrazione, il mancato rispetto della precedenza e la velocità troppo elevata.

I costi sociali dell’incidentalità stradale sono stimati in 16,4 miliardi di euro, pari allo 0,9% del PIL nazionale.

Fonte dati: Rapporto ACI – ISTAT Incidenti Stradali nel 2021 (luglio 2022)

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img