8.9 C
Milano
giovedì, Febbraio 22, 2024

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

LOMBARDIA È RICERCA, ASSESSORE FERMI: 40.000 EURO PER STUDENTI E SCUOLE CHE INVESTONO SU PROGETTI INNOVATIVI

(mi-lorenteggio.com) Milano, 12 febbraio 2024 –  Oltre 40.000 euro per i giovani che si vogliono avvicinare al mondo della Ricerca e dell’Innovazione. È quanto prevede il regolamento del Premio ‘Lombardia è ricerca’ rivolto agli studenti iscritti all’anno scolastico 2023-2024 e approvato dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore all’Università, Ricerca e Innovazione, Alessandro Fermi, di concerto con quello all’Istruzione, Formazione e Lavoro, Simona Tironi.
A ricevere contributi (12.000 euro al 1°classificato, 8.000 al 2°e 4.000 al 3°), saranno anche le scuole di provenienza degli studenti vincitori che potranno beneficiare di 5.000 euro per continuare a investire in percorsi didattici innovativi e sui progetti e le invenzioni sviluppati in ambito scolastico.

Questa nuova edizione del Premio studenti è dedicata alle Scienze della Vita, un ambito che spazia dalla promozione della salute e di stili di vita sani al supporto alle persone fragili, ma che abbraccia anche le buone pratiche, individuali e collettive, in favore della sostenibilità ambientale e sociale. 

ASSESSORE FERMI: ENTUSIASTA DEI RAGAZZI CHE SI SONO IMPEGNATI PER RISOLVERE PROBLEMA REALE DI UN LORO COETANEO – “Lo scorso anno sono rimasto particolarmente colpito – ha detto Fermi – da quanto è stato realizzato dalle scuole che hanno vinto il Premio. Mi ha entusiasmato soprattutto il fatto che i ragazzi si siano impegnati per trovare una soluzione a un problema reale, che ha colpito qualcuno a loro vicino. È molto bello che i giovani si avvicinino alla Ricerca e il fatto che lo facciano per aiutare un compagno o un amico è anche motivo di grande orgoglio. L’ho ribadito anche durante la Giornata della Ricerca 2023: la Regione deve investire sui giovani e con questo Premio lo fa in maniera lungimirante”.

Anche per l’edizione 2024, il Premio ‘Lombardia è ricerca’ dedicato agli studenti lombardi verrà promosso in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale e i vincitori verranno poi premiati l’8 novembre al Teatro alla Scala di Milano nel corso della Giornata della Ricerca. Possono presentare candidatura tutte le scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie, nonché le istituzioni formative che erogano percorsi di secondo ciclo di istruzione e formazione professionale (IeFP), presenti sul territorio lombardo. I progetti o le invenzioni candidate devono essere sviluppate da gruppi di studenti composti da minimo 2 persone e possono riguardare sistemi, strumenti o applicazioni tecnologici, come – a titolo esemplificativo – app, giochi, personal robots, dispositivi indossabili.

“Le candidature saranno valutate da una Giuria composta da rappresentanti regionali e dell’Usr – ha spiegato l’assessore Fermi – Agli studenti ideatori dei tre migliori progetti sono assegnati, come detto, premi in denaro: 12.000 euro al 1° classificato, 8.000 euro al 2° classificato, 4.000 al 3° classificato. A ciascuna scuola di provenienza dei gruppi vincitori verrà inoltre assegnata la somma di 5.000 euro, da destinare al miglioramento di materiali e strumenti che favoriscano le attività didattiche degli studenti”.

ASSESSORE TIRONI: QUESTO PREMIO E’ FONTE DI ISPIRAZIONE PER I NOSTRI RAGAZZI –  “Non solo tutti gli studenti della Regione Lombardia, ma anche quelli dei nostri istituti tecnici professionali hanno l’onore di partecipare al Premio ‘Lombardia è ricerca’. Siamo entusiasti – ha concluso l’assessore Tironi -di poter coinvolgere i nostri istituti soprattutto per quanto riguarda l’avvicinamento del mondo femminile alle materie STEAM, (Science Technology Engineering Art Mathematics). Il ‘merito” per noi è un punto fisso, dobbiamo supportare sempre di più i ragazzi che hanno grandi capacità creative ed innovative. Questo premio è una forte fonte di ispirazione per i ragazzi. Mi auguro che l’evento funga da esempio per tutti i nostri studenti. Dobbiamo contagiare positivamente la ricerca e lo sviluppo, solo così possiamo guardare al futuro”.

Le candidature potranno essere presentate dal 21 febbraio 2024 al 24 settembre 2024, fermo restando che i progetti devono riferirsi all’anno scolastico 2023/2024.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -