23 C
Milano
lunedì, Maggio 27, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

AUTISMO: IL LAVORO DI RETE DI SACRA FAMIGLIA

PRESENTATO IL 7 APRILE AL MINISTRO VALDITARA ALLA MANIFESTAZIONE AUT&FRIENDS

COUNSELING, FORMAZIONE, SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE, INCONTRI IN CLASSE E UN’AULA ATTREZZATA: COSI’ LA FONDAZIONE CONTRIBUISCE ALL’INCLUSIONE DEI BAMBINI AUTISTICI DEL TERRITORIO

(mi-loenteggio.com) Milano, 4 aprile 2024 – A pochi giorni dal 2 aprile, Giornata Mondiale sulla Consapevolezza dell’Autismo, Fondazione Sacra Famiglia presenta il suo modello di lavoro di rete per l’inclusione dei bambini autistici del territorio. Counseling, formazione, sostegno alle famiglie, incontri in classe e un’aula attrezzata: sono solo alcune delle attività che la Fondazione porta avanti in collaborazione con le scuole e le organizzazioni del territorio.

Un impegno concreto che sarà presentato al Ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara il 7 aprile in occasione della manifestazione Aut&Friends a Trezzano sul Naviglio, promossa da una rete di associazioni del territorio con il patrocinio dei Comuni di Trezzano sul Naviglio, Buccinasco, Corsico, Cesano Boscone e Cusago.

Il progetto di formazione e inclusione alla scuola Franceschi

Tra le esperienze di successo realizzate con il contributo di Sacra Famiglia e presentate al Ministro, un’aula attrezzata sul modello TEACCH allestita nella scuola primaria Franceschi di Trezzano sul Naviglio. Un ambiente protesico e protetto in cui Thomas, un bambino autistico seguito da Sacra Famiglia, può apprendere con maggiore facilità e autonomia.

In aggiunta, Fondazione ha realizzato un progetto di formazione per i compagni di classe di Thomas, per fornire loro strumenti per la socializzazione e l’inclusione: l’educatrice Laura Falcone ha condotto un percorso a misura di bambino, per aiutare gli alunni a comprendere le caratteristiche dell’autismo e insegnare loro come accogliere tutti i coetanei, rispettandone i tempi e le modalità di interazione sociale. 

Un modello di lavoro riconosciuto pubblicamente

L’impegno di Sacra Famiglia è stato riconosciuto anche dal Quirinale, con una telefonata di complimenti e incoraggiamento a seguito della lettera inviata dalla mamma di Thomas al Presidente Mattarella.

“Siamo molto soddisfatti per l’apprezzamento del Ministro dell’Istruzione al nostro modello di lavoro a fianco delle famiglie dei bambini con autismo”; afferma Monica Conti, direttrice dei Servizi innovativi per l’Autismo di Sacra Famiglia. “Da anni, attraverso il nostro servizio di counseling, ci impegniamo a favorire l’integrazione, l’autonomia e l’apprendimento dei bambini con sindrome dello spettro autistico, e continueremo a percorrere questa strada, consapevoli che la neurodiversità non è un deficit, ma un modo diverso di vedere il mondo. Il nostro obiettivo è valorizzare questa ricchezza e dare a tutti i bambini, nessuno escluso, la possibilità di trovare il loro posto nella società e vivere una vita piena. Crediamo fermamente”, conclude la dottoressa Conti, “che l’inclusione sia un diritto fondamentale e che la collaborazione tra diverse realtà, dalla scuola alle famiglie, sia essenziale per realizzare questo diritto”.

L’aula attrezzata, uno spazio in cui imparare con serenità

L’aula speciale, realizzata sul modello TEACCH grazie al lavoro dei professionisti di Sacra Famiglia nella scuola Franceschi di Trezzano sul Naviglio, è un ambiente di apprendimento specifico progettato per soddisfare le esigenze degli alunni con autismo e altri disturbi dello spettro autistico attraverso la strutturazione degli spazi, la presentazione delle informazioni attraverso immagini, tecnologie assistive e un metodo di insegnamento individualizzato. 

Sacra Famiglia e l’autismo: i numeri

– 312 utenti autistici presi in carico nel 2023

 -33.770 prestazioni sanitarie e assistenziali erogate

 -90% degli utenti autistici in età pediatrica

 -Ampia gamma di servizi: ambulatoriali, domiciliari, semiresidenziali e residenziali

Il gruppo Fondazione Sacra Famiglia, con il suo ospedale Casa di Cura Ambrosiana, è leader in Lombardia e uno dei primi in Italia nei servizi di cura e assistenza sanitaria e sociosanitaria, con particolare attenzione alle persone fragili. Grazie ai suoi 2000 professionisti assiste ogni anno oltre 13.000 persone tra minori, adulti e anziani in Lombardia, Piemonte e Liguria, garantendo 142.000 prestazioni sanitarie e socioassistenziali.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -