22.1 C
Milano
mercoledì, Giugno 19, 2024

Proverbio: Giugno ciliegie a pugno

Come pulire le zanzariere nel modo corretto: alcuni consigli utili

Milano, 18 maggio 2024 – Le zanzariere rappresentano da molto tempo un grande alleato nella lotta a zanzare e insetti di vario genere, che soprattutto in estate e nei cambi di stagione hanno la tendenza ad occupare le abitazioni. Esse inoltre risultano essere dei validissimi strumenti anche contro la polvere e altri disagi affini, e anche questo rafforza quella che è la loro importanza nella quotidianità.

Essendo strumenti che vengono utilizzati per lunghi periodi di tempo, è logico intuire che richiedono non solo un’efficace manutenzione per prevenire guasti e rotture,ma anche una pulizia costante per scongiurare problemi di vario genere. Ad aiutare molto in questi casi è senza dubbio la qualità del prodotto, che favorisce un miglior trattamento dello stesso e meno rischi. Realtà come le zanzariere a Milano Zeescreen, che lavorano con estrema minuzia sulle materie prime, facilitano non poco questi tipi di operazioni, e garantiscono, di conseguenza, vita lunga ai prodotti che offrono.

Ma come si ripuliscono le zanzariere? Possono essere pulite tutte allo stesso modo o bisogna adottare strategie differenti in base al tipo? Ecco alcuni consigli in questo senso.

Come pulire le zanzariere rimovibili

In questi casi il compito è piuttosto semplice, dato che i prodotti, essendo mobili, non presentano delle difficoltà in termini di spazio. Per poter pulire questo genere da zanzariere solitamentebasta lavarle con dell’acqua tiepida, e riporle successivamente nel luogo d’appartenenza.

Come pulire le zanzariere fisse

In caso di zanzariere fisse il discorso è più complesso, visto che si tratta di una strumentazione fissa e che non può essere ovviamente spostata o smontata a piacimento o comunque in ogni occasione. Per queste particolari zanzariere si consiglia l’utilizzo di un panno bagnato in acqua tiepida, del sapone, un’aspirapolvere e, all’occorrenza, delle spazzole apposite per i tessuti, in caso la polvere dovesse rivelarsi difficile da raggiungere.

La prima fase della pulizia prevede il passaggio dell’aspirapolvere su tutta la tela, ma se la passata non dovesse rivelarsi sufficiente occorrerà utilizzare la spazzola, soprattutto per gli angoli. Dopodiché si procede con il lavaggio della tela con un il panno umido e il sapone, e successivamente farla asciugare totalmente prima di richiuderla.

Altri tipi di casi

Tipi di zanzariera come quella a rullo richiedono ulteriori e specifiche accortezze. In questi casi generalmente si raccomandano detergenti non profumati, perché attirerebbero gli insetti verso la casa. Inoltre è consigliabile utilizzare degli spray ad aria compressa all’interno del rullo, per eliminare facilmente la sporcizia.

Per quanto riguarda invece le zanzariere magnetiche, la pulizia si presenta molto semplice. In primis, essendo rimovibile, può comodamente essere spostata e lavata (si raccomanda sempre acqua tiepida), oppure, se lo sporco non si presenta troppo opprimente, basta un panno in microfibra per cancellare il problema.1

Accorgimenti finali

Un aspetto fondamentale per la pulizia delle zanzariere è la costanza. Questi strumenti infatti devono essere puliti almeno una volta ogni due o tre mesi, e con le stesse procedure spiegate in questo articolo. Nei casi in cui lo sporco sia persistente, è possibile utilizzare una soluzione apposita acquistata da rivenditori esperti.

L. M.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -