Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Sabato 20 Gennaio 2018, ORE 23:00 - PROVERBIO:  La neve di gennaio riempie il granaio

UPDATED ON: Sunday 21 Jenuary 2018,  01:00 Mecca time 22:00 GMT -
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 14/07/2017 alle 21:37:54 in Economia

LOMBARDIA. FAVA: DISTRETTO AGRICOLO VALLE OLONA REALTA' MODELLO



DISTRETTO REALTA' CHE PUNTA A PROMOZIONE PRODOTTI


(mi-lorenteggio.com) San Vittore Olona/Mi, 14 luglio 2017 - "Il Davo e' la piu' efficace dimostrazione del funzionamento di un Distretto agricolo". L'ha detto l'assessore all'Agricoltura di Regione Lombardia Gianni Fava al termine della sua visita alle realta' del 'Distretto agricolo Valle Olona' (Davo).

RISPOSTA A CHI CHIEDE COSA DEBBA FARE UN DISTRETTO - "In molti si sono chiesti come debba agire e cosa debba fare un distretto - ha sottolineato l'assessore - e il Davo da' la migliore risposta possibile perche' dimostra grandi progettualita' e un'alta attenzione alla promozione e valorizzazione del territorio che viene riscoperto e promosso". "Le azioni del Davo - ha aggiunto - sono le piu' efficaci per difendere il territorio e le sue produzioni locali che meritano adeguate vetrine". PIANI INTEGRATI DI AZIONE - "Dai progetti e da quanto finora gia' realizzato dal Davo - ha affermato l'assessore Fava - si riparte per realizzare quelle idee, sia sul fronte agricolo sia sul fronte della tutela e della promozione territoriale, che animano la dirigenza del distretto". "Una realta' che partecipera' - ha continuato -, insieme a Comuni e realta' agricole locali, ai bandi del Psr lombardo per i 'Piani integrati di azione', una misura unica nel suo genere che vede il coinvolgimento attivo del mondo agricolo organizzato nella promozione dei loro luoghi e anche delle produzioni tipiche".

VALORE ALLE REALTA' LOMBARDE - "Il Davo e' un modello - ha concluso l'assessore Fava - per la valorizzazione del paesaggio e del territorio lombardo e una via da seguire per dare nuovo e piu' ampio respiro all'agricoltura lombarda che diventa sempre piu' vicina alla gente e strumento per arginare l'antropizzazione. Va sottolineato - ha aggiunto - come sia bello vedere che le compensazioni economiche di Expo siano effettivamente giovate al mondo agricolo e possano ulteriormente farlo".

DISTRETTO REALTA' CHE PUNTA A PROMOZIONE PRODOTTI - "Il nostro distretto - hanno detto il presidente Giuseppe Caronni e il direttore Marco Pezzetta - si sviluppa tra il Plis 'Pianura Olona' e il 'Plis dei mulini' per piu' di 1.500 ettari e oltre 40 aziende coinvolte". "In entrambe le realta' - hanno aggiunto - sono state realizzate opere di riqualificazione in accordo con Ersaf ed Expo". L'assessore Fava ha visitato a Rho il riale, a Parabiago la zona umida, poi villa Scheibler, il primo ippodromo d'Italia, poi il mulino Sant'Elena ancora funzionante e che il Davo gestisce in convenzione con la Fondazione Ferrario; quindi ha visitato le aree di laminazione ambientale che Davo ha in convenzione con Regione Lombardia e Aipo per poi arrivare alla storica Cascina Giulini. "Obiettivo di Davo - hanno concluso - e' quello, dopo il consolidamento delle azioni dei primi cinque anni, quello di promuovere i prodotti tipici del territorio in ambito agroecologico anche con la collaborazione della Facolta' di Agraria".

PARRAVICINI (ERSAF): SINTONIA PIENA DA SUBITO - "Quelli del Davo sono progetti che abbiamo seguito - ha sottolineato la presidente di Ersaf, Elisabetta Parravicini -, si tratta di azioni valutate dall'osservatorio regionale e che noi, come ente strumentale della Regione, abbiamo aiutato a realizzare in accordo con il territorio". "La sinergia con il Davo - ha aggiunto - e' stata da subito totale e sono certa proseguira' oltre questi primi cinque anni di collaborazione portando a ulteriori vantaggi per la tutela ambientale e per il mondo agricolo".

Redazione

print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Come sarà il 2018?

Migliore del 2017
Peggiore del 2017
Non so

Tutti i sondaggi

banner


banner