20.6 C
Milano
domenica, Aprile 14, 2024

Proverbio: D'aprile non ti scoprire.

Array

Una mostra su Bruno Munari al Castello Mediceo di Melegnano

Cent’anni fa a Milano nasceva Bruno Munari  (1907-1998), una delle personalità più poliedriche e affascinanti dell’intero Novecento artistico italiano, attivo dall’esordio futurista alla fine degli anni Venti fino al termine della sua lunga vita. Pittore, designer, pedagogo, ma anche e soprattutto autentico genio del libro del Novecento nella veste di grafico editoriale, illustratore, inventore di libri per bambini e adulti. Il comune di Melegnano e il sistema bibliotecario Milano Est, a cui fanno capo 34 biblioteche di 27 comuni dell’area, intendono rendere omaggio in particolare all’artista del libro con una mostra in tema.

È la prima di numerose mostre previste in Italia e all’estero ed è resa possibile grazie al Centro Arte Contemporanea di Cavalese (Trento) e al collezionista Giancarlo Baccoli, che ha frequentato Bruno Munari fin dagli anni Sessanta e ha raccolto bel 1.150 disegni e fogli originali preparatori di 23 suoi volumi. In questo modo le idee dell’artista (“le prime idee” le aveva consapevolmente definite), fissate sulla carta attraverso parole e disegni, giungono fino a noi, che possiamo così ricostruire i vari passaggi mentali, grafici e tipografici di opere giocate essenzialmente sul piano dell’immagine. Sono veri e propri menabò d’artista, che solo un lungimirante collezionista poteva avere l’intelligenza di preservare dalla dispersione, riunire e conservare, e che è auspicabile possano presto trovare una definitiva adeguata collocazione.

La mostra al castello Mediceo di Melegnano espone per la prima volta l’intero menabò originale, composto di oltre 50 disegni, di uno dei libri più ricchi di grazia e di spirito di osservazione, Disegnare il sole (1980), che conserva ancora intatta la sua freschezza. L’allestimento alterna pagine disegnate a mano con le pagine stampate e consente così di entrare nella testa dell’autore e dentro il libro. Una seconda sezione presenta i bozzetti originali di varie copertine realizzate soprattutto per la casa editrice Einaudi, tra cui alcuni numeri uno di collane editoriali ideate da Munari. Una terza sezione, infine, offre una selezione di libri celebri e materiali minori curiosi e rari (inviti, presentazioni, depliant, fotografie, ecc.). Sono esposte complessivamente circa 130 opere.

Di rilievo sono le iniziative collaterali, a partire dalla conferenza inaugurale dedicata alla “Pedagogia di Bruno Munari” e rivolta agli insegnanti del Milanese, tenuta da Alberto Munari, direttore del dipartimento di psicologia dell’educazione all’università di Ginevra e autorevole continuatore del metodo pedagogico ideato dal padre. Inoltre, verranno realizzati 28 laboratori munariani riservati alle scuole dell’area, a cura dei docenti coordinati da Elena Fabris.

Conferenza del professor Albero Munari su “La pedagogia di Bruno Munari”: sabato 31 marzo alle ore 16.00 al castello Mediceo di Melegnano.

Inaugurazione della mostra: sabato 31 marzo alle ore 18.00 al castello Mediceo di Melegnano.

Per informazioni:

ƒ{ Libreria Galleria Andrea Tomasetig, tel. 0295360713, fax 0295360717;

ƒ{ Biblioteca di Melegnano, tel. e fax 0298230653-0298236493,
e-mail: f.fornaroli@bibliomilanoest.it.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -