22.6 C
Milano
martedì, Maggio 17, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Al dibattito "Quale futuro per la sinistra?". Lo SDI Cesano, "No al nuovo municipio, se non utile!"

Ultimo aggiornamento il 9 Luglio 2007 – 21:53

(mi-lorenteggio.com) 09 luglio 2007 – A tenere il dibattito organizzato dallo SDI Cesano, lo scorso 29 giugno, organizzato dopo la convention "Verso il Partito Democratico", 4 relatori cesanesi di tutto rispetto: l’ex sindaco Fabbri, l’ex sindaco Renato Marro, l’assessore Guastafierro (Verdi) e Ortolani (PRC del corsichese).
Un dibattito senza dubbio, come riferito e giudicato dal pubblico in sala, più serio, concreto e schietto di quello tenutosi due sere prima alla Sala della Trasparenza.
Al momento, comunque, come riferiscono gli organizzatori, non è stata una serata organizzata per creare un qualcosa contro o mettere le basi per un’alternativa al Partito Democratico; ma, una serata per fare autocritica, confrontarsi sul passato, presente e futuro sia a livello nazionale che a livello locale. Lo spessore politico dei relatori e del contenuto dei loro interventi, ha
fatto sì che in sala ci fosse il massimo silenzio e la profonda attenzione di tutti i presenti fino alla fine del dibattito.

Bravo e ascoltato è stato Renato Marro, (è la prima volta da quando esistiamo, che lo sentiamo e vediamo ad un dibattito pubblico, finora, lo abbiamo solo sentito nominare) che ha coinvolto tutti i presenti.
Così in poco meno di tre ore si sono affrontati tutti i temi cari alla sinistra: la leadership, la legge elettorale, l’energia, la questione morale, la politica estera, la legge sul conflitto di interessi, con un po’ di "immaginazione al potere". "Un comune è il luogo delle laicità dello stato e non solo della socialità" tra le considerazioni. Come ha detto R. Marro, "dobbiamo fare un revisionismo, un’analisi critica della storia della sinistra, non al leaderismo e ad una visione messianica della leaderschip".

I due ex Sindaci, Fabbri e Marro hanno, inoltre, espresso tacite e velate critiche alla politica ambientale cesanese, esprimendo non invettive, ma, semplici battute che facevano capire il loro disappunto; come la battuta di Renato Marro: "Altro che metrobosco, a Cesano c’è stato il metrocubo!." Una frase che la dice lunga, politicamente; soprattutto perchè al suo fianco c’era un assessore in carica, Guastafierro (Verdi), che sembrava condividere quanto veniva pronunciato, visto che è rimasto in silenzio.

E’ incominciata la campagna elettorale?

Non sono mancate nel corso della serata  riferimenti alle prossime elezioni amministrative: "Solo 18 cesanesi su 100 seguono la politica, come catalizzarli tutti e farli partecipare?" oppure come la riflessione fatta che Cesano possa facilmente passare al centro-destra, qualora trovino candidati validi.

Ma, a margine del dibattito, i socialisti tramite l’assessore Mainardi (che è in giunta) dichiarano "No alla costruzione del nuovo municipio. Solo se ci verrà dimostrata la vera necessità dello stesso, solo allora voteremo a favore. Al momento la costruzione del nuovo municipio influirà solo sulle tasche dei cittadini. La gente non arriva alla quarta settimana. Bisogna consolidare la struttura che già esiste". "Siamo invece favorevolissimi alla piscina in quanto opera utile, nonchè un fatto concreto per la vivibilità".

Mentre in sala, tra il pubblico, l’assessore Capuano (D.S.), che si vocifera nelle chiacchiere da bar sia il lizza alla carica di sindaco nel futuro P.D., inorridiva al sentire simili affermazioni.

Vittorio Aggio

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,552FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -