22.5 C
Milano
martedì, Maggio 21, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

Buccinasco – Via Resistenza, effettuati 23 carotaggi

Buccinasco (9 ottobre 2007) – I saggi, in numero di ventitré, sono stati eseguiti con l’Azienda regionale per la protezione dell’ambiente e l’Azienda sanitaria locale. Hanno permesso di “scoprire”, a livello macroscopico, soltanto rifiuti solidi urbani.
Ora, comunque, occorre attendere i risultati delle analisi, attesi fra circa un mese. Un passo necessario per capire con precisione il problema e individuare i trattamenti di bonifica più adatti.
Nel frattempo, l’assessorato ad ambiente ed ecologia del Comune, guidato da Antonio Luciani, prosegue nel monitorare il terreno di via Resistenza. Su richiesta precauzionale presentata a settembre dall’Arpa, l’area è stata recintata e chiusa al pubblico, in modo da facilitare gli interventi.

“L’appezzamento -spiegano i tecnici comunali- sarebbe stato inquinato con terreno di risulta, scaricato abusivamente anni fa, e poi coperto con altra terra di buona qualità. Sarà necessario rimuovere gli strati superficiali, adottando al momento opportuno le procedure previste per questi casi”.
Dalle prime verifiche sembra che il piano infetto si trovi in alcuni punti fra gli 80 centimetri e i 2 metri di profondità, adagiato su argilla molto spessa. “Questo vuol dire che non presenta pericoli per chi ha frequentato l’area, perché le sostanze nocive non si trovano in superficie. Anche la falda non è minacciata, in quanto l’acqua viene pescata ad 80-100 metri e l’argilla è impermeabile. D’altro canto, l’Asl controlla ogni giorno le falde acquifere di Buccinasco, e non sono mai stati evidenziati problemi”.
Le sostanze individuate, cromo esavalente e idrocarburi aromatici, sono nocive quando ingerite o comunque se si entra in contatto con esse. Non vi è nemmeno il problema delle esalazioni, perché gli idrocarburi di questo tipo non ne producono.
Per ora il Comune ha investito 19mila euro, impiegati con la messa in sicurezza del terreno e il piano di caratterizzazione. Quest’ultimo è una procedura che permette di dare delle prime risposte, determinando il tipo di problema e, di conseguenza, il comportamento da tenere. In base ai risultati che emergeranno, si potranno decidere i trattamenti necessari e calcolare i relativi costi.

Redazione

VOCABOLARIO: cos’è IL CAROTAGGIO, CLICCA QUI

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -