23 C
Milano
mercoledì, Luglio 6, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Array

Ancora molotov contro centro islamico ad Abbiatagrasso

Ultimo aggiornamento il 24 Ottobre 2007 – 20:53

(mi-lorenteggio.com) Abbiategrasso 24 ottobre 2007 – Due molotov sono state lanciate nel primo  pomeriggio di oggi  nel cortile della centro islamico  in via Crivellino ad Abbiategrasso.  Secondo quanto riferito da alcuni  testimoni ai carabinieri, le bottiglie sarebbero state lanciate da un ragazzo col volto coperto a bordo di un motorino. Il fuoco sprigionato dalle bottiglie è stato subito spento. Non ci sono stati feriti, solo lievi danni.

Non è la prima volta che la moschea viene presa di mira dalle molotov, leggi la news in archivio.

La presa di posizione del Sindaco,  Roberto Albetti dopo l’attentato di ieri. 

Il sindaco di Abbiategrasso e l’Amministrazione Comunale a stretto contatto con le forze dell’ordine e il Prefetto “Abbiamo piena e sincera fiducia nei magistrati che seguono le indagini e siamo certi che Abbiategrasso saprà individuare ed isolare chi si è reso responsabile di questi gesti che offendono la comunità civile e quella religiosa”.

“A questo punto non c’è solo sorpresa, ma anche indignazione. Il ripetersi di gesti intolleranti contro il Centro Culturale islamico di via Crivellino è intollerabile, un’offesa a tutta la comunità locale, quella civile e quella religiosa”. Il sindaco di Abbiategrasso, Roberto Albetti, assume una posizione di forte condanna dopo il terzo attentato al centro di via Crivellino, che pur non provocando danni gravi né feriti rappresenta un fatto gravissimo. “Questi incivili non potranno attentare all’anima più profonda di Abbiategrasso, una città che ha fatto della comprensione e del dialogo interreligioso un punto fermo nel rapporto tra le diverse fedi. L’Amministrazione che presiedo vuole imporre il rispetto delle regole, senza distinzioni di sorta: chi calpesta queste regole va perseguito nella maniera più dura. E chi offende il senso, l’appartenenza religiosa commette un atto ancora più grave. In questo difficile momento faccio mie le parole di papa Benedetto XVI: “E’ inaccettabile rispondere alle offese contro il proprio credo religioso con la violenza e l’intolleranza. Ogni religione deve rispettare le credenze e i simboli delle altre confessioni; non è possibile che una parte religiosa pretenda di essere rispettata ma non voglia garantire identica considerazione agli altri credi”.

Redazione

(aggiornato giovedì 25 ottobre 2007 alle ore 15.32)

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,553FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -