20.9 C
Milano
martedì, Luglio 5, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Array

Accademie, a Milano un nuovo Polo di Formazione Artistica e Musicale

Ultimo aggiornamento il 12 Novembre 2007 – 17:23

Milano, 12 novembre 2007 –  E’ stato sottoscritto quest’oggi, all’Accademia di Brera, il protocollo d’intesa per la costituzione di “Milano Accademie”, il Nuovo Polo di Alta Formazione Artistica e Musicale della città.

L’iniziativa nasce con il sostegno del Governo e del Comune di Milano e grazie all’impegno dell’assessore alle Politiche del Lavoro e dell’Occupazione Andrea Mascaretti e del Sottosegretario del Ministero dell’Università e della Ricerca Nando Dalla Chiesa. Protagonisti dell’accordo, assieme a Governo e Comune, il Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi, l’Accademia di Belle Arti di Brera, la Nuova Accademia di Belle Arti NABA, la Fondazione Scuole Civiche di Milano – Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi, l’Accademia Teatro alla Scala e la Domus Accademy. Alla presentazione dell’iniziativa sono intervenuti inoltre l’assessore alla Cultura Vittorio Sgarbi, il direttore dell’Accademia di Brera Fernando De Filippi, il Presidente della Domus Academy Maria Grazia Mazzocchi e i rappresentanti delle istituzioni firmatarie.

“Le professioni artistico musicali – ha dichiarato l’assessore Mascaretti – richiedono grande talento, grandi sacrifici ed impegno e grande professionalità. Proprio per questo abbiamo sostenuto la nascita di un Polo di Alta Formazione Artistica e Musicale che non abbia eguali e sia capace di attrarre i migliori talenti da tutto il mondo. Talenti che, formandosi a Milano, contribuiscano al continuo sviluppo del settore artistico musicale dandole grande lustro, come già avviene grazie alla programmazione della Scala, di MITO e delle prestigiose manifestazioni che siamo orgogliosi di produrre nella nostra città. L’obiettivo che vogliamo perseguire – ha aggiunto – è quello di creare sul territorio milanese forti sinergie in ambito formativo per evitare inutili duplicazioni e sprechi di denaro pubblico, avviando da un lato la sinergia tra le migliori istituzioni per ‘fare sistema’ tra pubblico e privato e dall’altro puntando qualitativamente all’eccellenza e quantitativamente all’equilibrio tra mercato e offerta. Sosterremo inoltre lo sviluppo di Milano Accademie mettendo a disposizione le competenze dell’Osservatorio per il Mercato del Lavoro e dei Fabbisogni Professionali che potrà avviare l’indagine sui bisogni formativi del mercato artistico-musicale. Contribuiremo inoltre a rendere adeguata l’accoglienza per i giovani che verranno a studiare presso le Accademie. Nella nostra città – ha concluso Mascaretti – hanno sede le più prestigiose istituzioni formative a livello nazionale e internazionale in ambito artistico-musicale. Il successo in questo settore sta nella tradizione dell’Amministrazione comunale che già nella seconda metà dell’800 aveva avviato le storiche Scuole Civiche.”

Per l’assessore Sgarbi "l’unione delle forze e degli intenti di queste istituzioni culturali e del Comune di Milano per la realizzazione del nuovo Polo di Alta Formazione Artistica e Musicale è un’impresa nobile – ha detto nel suo intervento – che offre un’occasione di novità e rinascita per l’importantissima istituzione culturale dell’Accademia di Brera, un luogo fondamentale e di prestigio per la formazione artistica".

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,550FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -