23 C
Milano
mercoledì, Luglio 6, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Array

Progetto Musicall al Gallaratese

Ultimo aggiornamento il 4 Marzo 2008 – 19:41

Milano, 04 marzo 2008 – Riqualificare un’area periferica dismessa e creare un luogo di aggregazione per i giovani. Sono questi gli obiettivi del progetto “Musicall”, promosso dall’assessorato alle Aree cittadine e Consigli di zona del Comune di Milano in collaborazione con la società Fish and Bull che darà vita alla prima scuola di musical comunale sul territorio di Milano.

La scuola sarà realizzata presso la ex chiesa di Sant’Ilario, un capannone prefabbricato in cemento armato di oltre 800 metri quadrati situato nel quartiere Gallaratese, zona 8, fra via Omodeo e via Cechov dato in concessione dal Comune di Milano alla società Fish and Bull.“La società ha risposto a una serie di requisiti richiesti dal Comune di Milano che mira a realizzare un centro capace di ospitare i ragazzi della zona, e non solo, e insegnare loro a suonare, cantare, recitare e lavorare dietro le quinte del mondo dello spettacolo – spiega Ombretta Colli, assessore alle Aree cittadine e Consigli di zona. Il tutto a prezzi convenzionati con il Comune di Milano. Importanti saranno anche le attività aperte al quartiere: concerti, mostre, esposizioni e un bar a servizio del parco”.

Il Sindaco Letizia Moratti ha così presentato l’iniziativa: “Il Comune dà il via a un progetto molto bello, un progetto entusiasmante: una scuola di musical, un luogo di aggregazione per i giovani. Sono soprattutto i giovani a essere colpiti dal disagio che caratterizza le periferie metropolitane e ad aver bisogno di luoghi dove coltivare le loro passioni. Nasce una nuova realtà nel campo della formazione per tutti i giovani che intendono imparare il canto, la danza, la recitazione finalizzate al musical. È un tipo di spettacolo che fa sognare e che permette ai ragazzi di esprimere in modo costruttivo la loro creatività ed energia”.

L’ex chiesa di Sant’Ilario è stata costruita dall’Opera Pia delle Chiese e case parrocchiali nel 1969 con la funzione temporanea di centro parrocchiale in attesa di terminare i lavori per la costruzione della parrocchia di S. Ilario. Al termine della costruzione della parrocchia l’Opera Pia ha cessato di utilizzare la struttura prefabbricata e, come previsto dagli obblighi di concessione stipulata, avrebbe dovuto procedere alla sua demolizione per restituire l’area nuda al Comune di Milano. Nel frattempo, però, la struttura è stata occupata da un centro sociale, occupazione che ne ha impedito la demolizione. In seguito, sgomberata l’area, l’Autorità giudiziaria ha disposto il sequestro dell’immobile. Avvicendamenti che hanno portato l’area in una situazione di crescente degrado. Da qui l’importanza per il quartiere di ridare vivibilità allo spazio arricchendo la zona di nuovi servizi di livello ma accessibili a tutti.

L’obiettivo della scuola, infatti, è di dare vita a una serie di corsi mirati all’apprendimento delle arti e delle tecniche della musica e dello spettacolo a prezzi concorrenziali grazie anche a una convenzione che verrà stipulata con il Comune di Milano.
Musicall programmerà anche un calendario annuale di eventi e momenti di intrattenimento gratuiti per la zona (concerti, incontri, mostre).

Gli insegnanti saranno tutti professionisti accreditati .

“La prevenzione del disagio giovanile passa anche attraverso la musica e la socializzazione ed è importante che le istituzioni si preoccupino di creare aree di aggregazione e formazione che siano aperte a tutti, senza distinzione”, spiega l’assessore alle Aree cittadine e Consigli di zona Ombretta Colli.

Il target di riferimento della scuola è estremamente ampio. Pur prestando un occhio di riguardo ai giovani i corsi sono aperti a tutti. Sia a chi si avvicinerà a “Musicall” per perfezionarsi in una singola disciplina, sia a chi, invece, partirà da zero e vorrà imparare a cantare, recitare o suonare uno strumento. O ancora, corsi ad hoc sono previsti per chi lavora dietro le quinte dei musical. Il progetto Musicall prevede il coinvolgimento delle scuole di danza già presenti sul territorio attraverso convenzioni e accordi.

I CORSI

MUSICALL svilupperà corsi integrati per l’acquisizione di competenze tecniche e creative necessarie alla formazione della cultura del musical
Fra questi:

Corsi di musica
Corsi di canto
Corsi di musica d’insieme
Corsi tecnici per lo spettacolo
Corsi di recitazione e scrittura creativa, sceneggiatura
Convenzioni con scuole di danza

Ma MUSICALL sarà anche una sede produttiva di

Allestimenti di spettacoli
Organizzazione di eventi e concerti, show case, festival, mostre, casting,
Produzioni discografiche

Ci saranno sale prove, aule per i corsi, un auditorium da oltre 100 posti e uno studio di registrazione.

Ci sarà un bar pubblico e un centro wi-fi aperto per gli studenti del quartiere.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,553FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -