8.9 C
Milano
venerdì, Febbraio 23, 2024

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

La Provincia di Milano a Parigi per Expo 2015

Milano, 28 marzo 2008 – Arriveranno lunedì mattina prossimo a Parigi il presidente della Provincia di Milano, Filippo Penati e il vice presidente Alberto Mattioli insieme al portavoce Franco Maggi e una delegazione del Consiglio Provinciale, composta dal presidente Vincenzo Ortolina, e dai consiglieri Mario Barbaro e Giovanni De Nicola, per sostenere la candidatura di Milano all’Expo 2015.
Saranno tutti presenti al Pala Palais des Congrès ad attendere il voto finale per l’Expo universale 2015, prevista nel pomeriggio di lunedì, quando si saprà l’esito dell’impegno che ha unito in questa grande impresa la Provincia, il Governo e le altre istituzioni milanesi.
L’amministrazione provinciale aveva iniziato il lavoro di promozione per portare l’esposizione universale nell’area metropolitana milanese, già dall’ottobre 2006: partito con la presentazione a tutti i consoli della candidatura di Milano come sede dell’Expo nell’ottobre dello stesso anno, proseguita poi con missioni istituzionali appositamente dedicate in 35 Paesi. Un lavoro intenso, che ha richiesto un investimento di circa un milione di euro in spese esclusivamente connesse alla promozione della candidatura di Milano.
“Il nostro progetto è migliore rispetto a quello del nostro competitor Smirne – ha detto Penati – per questo sono fiducioso sull’esito della votazione. L’unica incertezza sono le valutazioni geopolitiche”.
“Il tema da noi toccato “Nutrire il pianeta, energia per la vita” – ha continuato Penati – è molto importante e attuale. Al centro del progetto c’è il rapporto tra i Paesi poveri e quelli sviluppati, la volontà di debellare la fame nel mondo. Un tema capace di parlare all’intera umanità”.
“Si tratta di un’occasione per il rilancio della città di Milano – ha concluso Penati – per dare vita ad un nuovo rinascimento ambrosiano. Sarà un’opportunità per creare servizi utili che, una volta terminato l’evento, potranno contribuire a migliorare la qualità della vita e dei servizi per i cittadini. Per questo tutti gli abitanti del territorio metropolitano devono sentirsi partecipi all’evento e protagonisti”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -