6.2 C
Milano
lunedì, Gennaio 30, 2023

Il 29, 30 e 31 Gennaio i Giorni della Merla

Array

Sindaco e assessori si riducono l’indennità del 5%

BAREGGIO (mercoledì 14 maggio 2008) – La prima delibera della nuova giunta bareggese è volta al contenimento della spesa pubblica. Nel loro primo atto amministrativo il sindaco, Monica Gibillini, e gli assessori, riuniti per la prima volta l’8 maggio scorso in seduta di giunta, hanno, infatti, deciso di “tagliarsi lo stipendio”. Le indennità di sindaco, vicesindaco e amministratori – già ridotti del 10% dal gennaio 2006 a seguito della Legge Finanziaria – sono state così ulteriormente ridotte del 5%.
I nuovi importi mensili netti sono così fissati: sindaco 1.944 euro, vicesindaco 517,80 euro, assessori da un minimo di 357 euro a un massimo di 714 euro. Per quattro assessori e per il vicesindaco le indennità sono ridotte al 50%, visto che si tratta di lavoratori dipendenti non collocati in aspettativa non retribuita. Mentre per il sindaco l’indennità è momentaneamente intera. Spetterà invece al consiglio comunale stabilire gli importi delle indennità e dei gettoni di presenza per il presidente del consiglio e i consiglieri comunali.
“Nella composizione della giunta comunale, basata sul criterio della competenza e in una logica di squadra, c’è stata anche attenzione ai costi sostenuti dai cittadini. – spiega il sindaco, Monica Gibillini – Siamo in questo modo ulteriormente richiamati alla ragione autentica del fare politica: rispondere ai bisogni in forza del mandato ricevuto dagli elettori. E’ comunque dovuto un compenso, poiché è nella natura di ciascun lavoro che l’uomo svolge, ricevere una remunerazione, quale ricompensa e riconoscimento per le energie spese”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img