13.5 C
Milano
giovedì, Febbraio 2, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

Bià. Insediata la Consulta sui servizi socio-assistenziali

(mi-lorenteggio.com) Abbiategrasso, 26 giugno 2008 –  “Grazie al lavoro di confronto e dialogo avviato con la nuova direzione dell’Azienda Ospedaliera siamo certi di ottenere risultati positivi e a lungo termine. La definizione del nuovo ospedale Costantino Cantù sarà attuata progressivamente, nel rispetto degli impegni assunti e come frutto di un progetto condiviso”. Lunedì il sindaco Roberto Albetti ha presieduto nella sede municipale di piazza Marconi l’insediamento della Consulta sui temi dell’ospedale e dei servizi socio-assistenziali.
Accanto ai membri della Consulta, alla prima riunione dell’organismo hanno partecipato per l’Azienda ospedaliera di Legnano il direttore generale Carla Dotti, il direttore sanitario Angelo Cordone, il direttore amministrativo Renato Malagutti e l’ex direttore sanitario Mario Petrini. Erano presenti, inoltre, il direttore sanitario dell’ospedale di Abbiategrasso Eleonora Raimondi, il presidente del Movimento per i Diritti del Cittadino Malato, Franco Geissa, il coordinatore dei medici di base Giuseppe Montecchio, il direttore del centro trasfusionale del “Cantù” Paolo Rivera, il presidente del Consiglio Comunale di Abbiategrasso Alberto Gornati.

Carla Dotti ha effettuato una disamina sull’andamento dell’ospedale ’Cantù’, che negli ultimi anni ha inevitabilmente risentito della concorrenza di altri presidi sanitari. “Nonostante le difficoltà, l’Azienda Ospedaliera punta ad insediare in Abbiategrasso un nuovo ospedale fortemente radicato nel territorio, inserito nella rete dei servizi socio-sanitari del distretto ed in grado di mantenere la tradizione di servizio alla comunità”, ha detto Carla Dotti. ’Le preoccupazioni sul futuro dell’ospedale Cantù sono comprensibili, e sappiamo essere alta l’attesa nei confronti del nuovo presidio. Dal canto nostro, possiamo assicurare che entro l’anno in corso sarà collaudata la nuova palazzina, che potrà entrare in funzione nei primi mesi del 2009. Contestualmente procederemo con la progettazione esecutiva della seconda palazzina, strettamente connessa alla prima. Tra i primi impegni che vogliamo rispettare c’è il trasferimento del Pronto Soccorso nella nuova sede entro il 2009”, ha specificato Carla Dotti.
Nel nuovo ospedale saranno insediati reparti ad alta specializzazione, mantenendo inalterate anche le Unità Operative tradizionali e che hanno storicamente caratterizzato il ’Cantù’.
Concludendo, il sindaco Albetti ha ricordato “l’impegno forte di Regione Lombardia, ribadito dall’assessore Luciano Bresciani, per la conclusione del nuovo ospedale. Con la certezza delle risorse finanziarie a disposizione, a noi toccherà il compito di proseguire nella consultazione e nel confronto. Abbiategrasso, nei prossimi anni, subirà una profonda trasformazione dei servizi socio-sanitari: dobbiamo infatti considerare i progetti che amplieranno l’istituto Camillo Golgi, che formerà assieme al nuovo ospedale un polo sanitario di indubbia eccellenza’, conclude Albetti.

LA NUOVA CONSULTA
La Consulta per i temi dell’ospedale e dei servizi socio-sanitari è presieduta dal sindaco Roberto Albetti e composta dai consiglieri comunali Francesco Temporiti, Cesare Nai, Pierluigi Arrara e Arcangelo Ceretti. Vi partecipano inoltre Giuliano Orsini, Anna Bernardini, Fermo Tragella e Pierino Pedroni.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img