13.5 C
Milano
giovedì, Febbraio 2, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

Parcheggio di interscambio a Parabiago:firmata la convenzione

Milano, 23 luglio 2008 – E’ stata firmata oggi, presso la sede della Regione Lombardia, la Convenzione per la realizzazione di un parcheggio d’interscambio presso la stazione FS di Parabiago.
Nel 2010 sarà fruibile la nuova struttura, per facilitare l’accesso alla ferrovia da parte degli utenti attraverso l’interscambio modale e incentivare così l’uso del trasporto pubblico.
Il progetto prevede la realizzazione di 165 posti auto per la sosta a lungo termine, a disposizione gratuita degli utenti della ferrovia.
In corrispondenza dell’ingresso del sottopasso ferroviario, dove sarà realizzata una copertura a protezione degli utenti, vi saranno inoltre 3 stalli per la sosta degli autobus, oltre a 12 posti per moto e 48 per biciclette, con percorsi dedicati e
separati da quelli per il traffico veicolare.
Sarà inoltre realizzato uno spazio dedicato esclusivamente al carico/scarico dei passeggeri (kiss & ride).
Il costo complessivo dell’opera è di 1,55 milioni di euro, di cui 400.000 a carico della Provincia, altrettanti a carico della Regione, mentre 750.000 (di cui 550.000 solo per le opere di bonifica dell’area) saranno a carico del Comune di Parabiago, che sarà soggetto responsabile della realizzazione, nonché gestore del parcheggio una volta ultimato.
“Esprimiamo grande soddisfazione per i risultati ottenuti dalla Provincia sul fronte delle infrastrutture per il trasporto pubblico – commenta Paolo Matteucci, assessore provinciale alla Viabilità, Mobilità e Trasporti – : solo nel mese di luglio abbiamo
stipulato accordi con altri enti per i parcheggi di interscambio di Pieve Emanuele, Locate Triulzi, Usmate Velate ed ora Parabiago, con investimenti complessivi a carico della Provincia di 1,5. milioni di euro. Si tratta di importanti opere per
favorire l’uso del trasporto pubblico attraverso l’incentivazione dell’intermodalità: una rete di infrastrutture che permettano ai cittadini di raggiungere comodamente da casa propria, con l’autobus, la bici, o la macchina, la più vicina stazione per
muoversi poi in modo sostenibile. Queste sono le azioni concrete che possono mutare gradualmente le abitudini dei cittadini e restituirci un’area metropolitana meno congestionata, meno inquinata, e più vivibile”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img