13.6 C
Milano
mercoledì, Febbraio 1, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

"Siamo quel che mangiamo", un convegno dedicato a Carlo Urbani

(mi-lorenteggio.com) Lodi, 27 novembre 2008 – Sabato 29 Novembre alle ore 10 presso il Circolo Archinti, in Viale Pavia, 26, si terrà un  convegno dedicato a Carlo Urbani.
“Nutrire il pianeta, energia per la vita”. Questo il tema dell’Expo 2015 che si svolgerà a Milano e che, una volta di più, ribadisce la centralità della sicurezza alimentare, intesa come la possibilità di garantire in modo costante e generalizzato alimenti che per quantità, qualità e varietà possano permettere alle persone una vita sana ed attiva.
Una tematica, questa, che ha valenza locale e globale. E che proprio in questa duplice ottica verrà affrontata nel convegno “Siamo quel che mangiamo. Salute e sicurezza alimentare in Pianura Padana” che si terrà sabato 29 Novembre alle ore 10 presso il Circolo Archinti di viale Pavia 26, a Lodi.
È un evento che nasce dalla collaborazione tra l’Associazione dei Taiwanesi Residenti in Italia e la Cooperativa Ettore Archinti Onlus, con il primario obiettivo di ricordare la figura di Carlo Urbani (Castelplanio, 19 ottobre 1956 – Bangkok, 29 marzo 2003), il medico italiano che, a prezzo della propria vita, fu il primo a diagnosticare il virus, fino ad allora sconosciuto, della Sars, la Sindrome Respiratoria Acuta Grave al centro dell’epidemia esplosa in estremo oriente tra il 2002 e il 2003 che provocò 775 vittime accertate.
Il convegno si aprirà proprio con la proiezione di un breve documentario che ricorda la vita e le opere di Urbani, impegnato ad aiutare i più poveri con il sodalizio “Medici senza frontiere”.
Il tema della sicurezza alimentare sarà poi affrontato, con la formula del dibattito, da alcune delle più qualificate personalità del settore che operano in un contesto cruciale come quello della Pianura Padana, analizzando l’approccio di diversi soggetti ad un tema ormai riconosciuto come una priorità imprescindibile.
Il settore della ricerca sarà rappresentato da Francesco Salamini, presidente del Comitato scientifico del Parco Tecnologico Padano, dove sono numerosi i progetti di ricerca avviati nei settori della genomica vegetale ed animale rivolti per lo più al miglioramento genetico ed alla sicurezza alimentare, e da Luigi Degano, primo ricercatore presso il Cra Flc, Centro di ricerca per le produzioni foraggere e lattiero casearie di Lodi, l’ente ministeriale che da pochi mesi ha unificato gli ex istituti Lattiero-caseario e Foraggero della città, i quali da più di un secolo si occupano di ricerca applicata in campo agrozootecnico.
Le associazioni di categoria saranno rappresentate da Luigi Simonazzi, responsabile economico della Coldiretti, l’associazione che garantisce la sicurezza alimentare tramite progetti volti ad incrementare la ‘filiera corta’, mettendo in contatto i consumatori direttamente con i produttori con l’iniziativa “Farmer’s market” a km zero.
Angelo Cian, responsabile “Gestionale 2” della software house lodigiana Zucchetti, sempre all’avanguardia nelle soluzioni tecnologiche, presenterà il programma per la tracciabilità dei prodotti di un’intera filiera: la sicurezza è garantita dalla possibilità di risalire ad ogni passaggio di produzione del singolo alimento.
Maria Chiara Groppi, insegnante di merceologia degli alimenti e igiene dei servizi ristorativi dell’istituto Villa Igea, interverrà invece per illustrare l’attività di formazione che viene proposta ai ragazzi del corso di agraria e del corso ‘arte bianca’ di panificazione della scuola lodigiana.
Anche il presidente della Provincia Osvaldo Felissari sarà chiamato a parlare della filiera locale “Lodigiano terra buona” , un marchio di garanzia e di qualità che prevede il rispetto di un preciso disciplinare nella produzione di alcuni alimenti, e delle ipotesi di sviluppo del territorio. Il dibattito sarà moderato dalla giornalista Laura De Benedetti ma il pubblico presente in sala, tra cittadini, studenti, ricercatori e consumatori, sarà invitato a partecipare.
Alla fine dell’incontro verrà servito un rinfresco.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img