-1.2 C
Milano
mercoledì, Febbraio 8, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

Dal Lago di Como a Milano percorrendo le vie del granito

Milano, 11 maggio 2009 –  Un viaggio particolare, un’avventura fuori dagli schemi per ripercorrere le vie d’acqua che hanno messo in contatto nel passato merci e persone con la città.

Dopo le edizioni del 2007 e 2008 – che hanno portato diverse barche a remi a percorrere l’itinerario dal lago Maggiore alla Darsena di Porta Ticinese a Milano – l’edizione 2009 di "Viacolmarmo!" punta a percorrere, sempre a bordo di barche a remi, il tragitto del granito Sanfedelino (destinato principalmente alla pavimentazione stradale) di Novate Mezzola (So) verso la città.

La manifestazione è stata presentata oggi in Regione, dall’assessore ai Giovani, sport e turismo, Pier Gianni Prosperini, insieme all’organizzatore, Francesco Rusconi Clerici, animatore dell’associazione culturale Longalago di Pallanza Verbania (Vb).

"L’iniziativa – ha sottolineato l’assessore Prosperini – assume particolare importanza sia per gli aspetti storici connessi ai sistemi di trasporto, che hanno caratterizzato i collegamenti tra l’Alto Lario e il capoluogo, sia per gli aspetti economici che hanno segnato e modificato il paesaggio dei territori attraversati nel corso dei secoli. Forte è anche il valore simbolico di un evento che punta a riscoprire lentamente luoghi suggestivi del nostro territorio, alla luce anche delle prospettive di recupero e valorizzazione dei canali navigabili in vista di Expo 2015".

La partenza di "Viacolmarmo!" è per domenica 17 maggio da Novate Mezzola, con destinazione Lecco e tappe intermedie a Bellano, Varenna, Lierna e Mandello.

Si parte dal museo dei "Picapedra", dove sono raccolte immagini e attrezzi usati per l’estrazione e la lavorazione del granito Sanfedelino. Il museo è stato istituito per rievocare una parte molto importante della storia di Novate Mezzola, dove, per circa due secoli, l’attività principale della popolazione fu quella del "picapedra" (spacca pietre). Intere generazioni di Novatesi hanno estratto e lavorato il Sanfedelino, così chiamato perché la prima cava fu aperta, nell’ultimo ventennio del Settecento, accanto al tempietto eretto nel X° secolo sul luogo nel quale erano stati rinvenuti i resti del martire Fedele.

Il granito Sanfedelino era principalmente destinato alla pavimentazione stradale delle città. Con questo granito grigio sono state lastricate vie e piazze a Milano, Como, Pavia e Bologna.

La seconda tappa del viaggio (sabato 23 maggio) – che prevede anche una serie di iniziative collaterali organizzate in collaborazione con il Parco Adda Nord – collegherà Garlate con Trezzo sull’Adda via Brivio e Imbersago.

Terza e ultima tappa domenica 24 maggio, con partenza da Concesa, lungo il Naviglio Martesana, e arrivo a Cassina dè Pomm, in via Melchiorre Gioia, a Milano.

(Lombardia Notizie)

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img