19.2 C
Milano
martedì, Maggio 24, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Bossi rilancia su dialetti nelle scuole e inno del Nord

Ultimo aggiornamento il 16 Agosto 2009 – 15:57

(mi-lorenteggio.com) Ponte di Legno, 16 agosto 2009 – Dopo Pontida, dove stasera si conclude il tradizionale raduno del popolo leghista,  Bossi partecipando alla festa della Lega a Ponte di Legno Nord ha ribadito e approfondito temi rialanciati a più riprese nel corso di quest’anno: dialetto nelle scuole, inno del Nord e "gabbie salariali".

Bossi ai suoi fedelissimi ha mostrato il testo della legge sui dialetti:  "Sapete tutti cos’è questo è il testo della legge sul dialetto, cioè il nostro dialetto nelle nostre scuole. E’ ora di finirla di cancellare tutte le nostre cose, la nostra storia".

Già a fine luglio, la Lega ha avanzato in Parlamento la proposta di sottoporre ai professori un test su storia, tradizioni e dialetto della regione in cui intendono lavorare, e il ministro della Pubblica istruzione, Mariastella Gelmini si è detta d’accordo ad "approfondire" il tema della valorizzazione della cultura locale.

Poi, ha ripreso un altro tema a lui caro: quello dell’inno nazionale.

"Il nostro inno, il ‘Va pensiero’, lo cantano tutti, lo sanno tutti. Non come quello italiano, che nessuno conosce e canta", ha detto Bossi,.

Ma, è stato il ministro della Semplificazione Roberto Calderoli ad entrare nel dettaglio al tema delle "gabbie salariali".
"Credo che le buste paga regionalizzate, differenziate siano una cosa di assoluto buonsenso, un fatto di equità che per altro è già previsto nel disegno di legge delega sul federalismo fiscale e, quindi, su questo vedremo di incontrarci con i nostri interlocutori, che sono in primis i sindacati e le forze sociali", ha detto il ministro.

Vittorio Aggio

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -