14 C
Milano
mercoledì, Settembre 28, 2022

Proverbio: A settembre pioggia e luna, è dei funghi la fortuna

Array

7ª Giornata nazionale per l’abbattimento delle Barriere architettoniche

(mi-lorenteggio.com) Roma, 03 ottobre 2009 – Domenica 4 ottobre 2009 la Presidenza del Consiglio, in occasione della 7ª Giornata nazionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche, accoglie, come negli anni passati, gruppi di visitatori disabili ed i loro accompagnatori, che possono così accedere alle sale della storica sede del Governo, con funzionari che faranno loro da guida.

L’evento è stato istituito con Decreto 28 febbraio 2003 del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Fondo Italiano per l’abbattimento delle barriere architettoniche (FIABA), che ha sottoscritto un protocollo d’Intesa con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, quale strumento partecipativo con le seguenti finalità:

promuovere manifestazioni (visite guidate, convegni, seminari, dibattiti) sulle tematiche della diversità e sulle politiche di inclusione sociale;
operare per la diffusione di una cultura orientata ad eliminare le barriere architettoniche e ad evitare che ne vengano erette di nuove, anche attraverso la vigilanza degli organi preposti e il rispetto della normativa esistente;
attuare ulteriori azioni volte a diffondere la cultura della diversità come ricchezza della società, con il coinvolgimento attivo di persone, enti, istituzioni e associazioni, e a rappresentare esempi di “ buone pratiche” che potranno essere diffuse e trasferite.

La Giornata nazionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche è anche un’ occasione per sentire dalla viva voce dei visitatori opinioni e giudizi circa la “vivibilità” dell’ambiente, la “percezione” dei suoi limiti e dei suoi possibili cambiamenti, allo scopo di contribuire all’identificazione dei fattori che ostacolano o rendono problematico l’accesso e la fruizione ai servizi da parte dei cittadini disabili, e per individuare altresì opportune modalità di intervento, volte a ridurre l’incidenza di tali fattori.

Un’occasione per riflettere sull’accessibilità come diritto di tutti e di ciascuno, per abbattere le “barriere architettoniche”, ma, prima di tutto, le “barriere culturali”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,572FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -