18.7 C
Milano
martedì, Maggio 21, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

Turismo, Provincia di Milano: aumentano i b&b (+43%) e le presenze (+132%)

(mi-lorenteggio.com) Milano, 07 maggio 2010 – Il bed and breakfast diventa sempre più una realtà anche a Milano. Aumentano i turisti che scelgono di soggiornare in un b&b. E sono soprattutto italiani. Mentre a gestire le strutture sono in particolare le donne.

I dati. Ad aprile 2010 a Milano e Provincia sono 172 le strutture aperte, per un totale di quasi 700 posti letto, a fronte delle 24 esistenti nel 2005. Secondo i dati raccolti dalla Provincia di Milano, la presenza di bed and breakfast sul territorio ha subito un’impennata tra il 2008 e il 2009 pari al 43 per cento. I posti letto sono passati dai 480 del 2008 ai 674 del 2009. Il numero delle strutture da 114 a 163 di dicembre 2009. Nel 2009 in totale i b&b hanno registrato 23.506 presenze (+132 per cento rispetto al 2008), la maggior parte delle quali italiane.

In risposta alla richiesta sempre crescente di privati che intendono intraprendere la strada dell’ospitalità alternativa, il settore Turismo della Provincia di Milano ha organizzato un corso gratuito che si è tenuto questa mattina allo Spazio Oberdan per spiegare la procedura per l’avvio dell’attività. Hanno partecipato 237 persone.

Due gestori di bed & breakfast hanno raccontato la propria esperienza. Esperti hanno fornito consigli dal punto di vista fiscale e commerciale.

Sono stati anche illustrati i requisiti di cui bisogna essere in possesso per aprire un b&b. Occorre, per esempio, che per il luogo di accoglienza siano utilizzate case unifamiliari o unità condominiali che coincidano con l’abitazione di residenza, oppure che la struttura comprenda massimo 4 camere da letto e 12 posti letto, che vi siano almeno due servizi igienici se l’attività si svolge in più di una stanza.
Al corso sono intervenuti l’assessore al Turismo della Provincia di Milano Stefano Bolognini, il coordinatore gruppo di lavoro Turismo Unione Province lombarde Fabio Dadati, il dirigente Direzione giovani sport turismo della Regione Lombardia Dario Sciunnach, il direttore del Centro Studi Touring Club Italiano Massimiliano Vavassori, il responsabile associazione b&b Barbarossa Stefania Bordoni.

“Oltre a essere un modo intelligente di fare business – dichiara l’assessore al Turismo della Provincia di Milano Stefano Bolognini – i b&b permettono che le persone vengano a Milano spendendo meno. E anche se non muovono milioni di persone, riescono a portare a Milano e provincia qualche migliaio di turisti che altrimenti in città non verrebbero”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -