24.3 C
Milano
sabato, Agosto 13, 2022

Proverbio: Agosto ci matura grano e mosto

Array

1° novembre 2011. A due anni dalla scomparsa, così Milano ricorda la poetessa Alda Merini

Ultimo aggiornamento il 1 Novembre 2011 – 2:30

(mi-lorenteggio.com) Milano, 31 ottobre 2011 – Un uomo e una donna, in una calda sera d’autunno, forse… amanti… fidanzati… amici… abbracciati in un momento di grande commozione, davanti al cancello della casa dove ha vissuto Alda Merini, in Ripa Ticinese al numero quarantacinque, lungo il Naviglio della Ripa davanti alla casa che mai Alda avrebbe voluto lasciare e dove, come lei diceva, anche dal Paradiso avrebbe sempre desiderato di volere ritornare.

Sul citofono ancora appare Merini Carniti, il suo cognome, sulla facciata una targa a lei dedicata.
La Musa di Milano, la più grande poetessa del novecento, nata il 21 di marzo, giorno dell’equinozio, quando le prime luci del sole crescente rendono i giorni del buio un ricordo che inizia ad annebbiarsi annunciando l’arrivo della primavera, stagione di espansione creatività e danza gioiosa: “Son nata il ventuno a Primavera e non sapevo che nascere folle, aprire le zolle, potesse seminare tempesta…”.
Quella tempesta che corre veloce e divora la vita consumandosi. Nel primo giorno del mese di novembre di due anni fa, nel giorno dell’anno in cui si celebrano tutti i santi, all’ospedale S.Paolo di Milano lei ci ha lasciati dicendo: “Vi ho amato tanto, vi ho amato tutti”.

      

Alda che con Mimmo Rotella interpreta il Mito della bellezza di Marylin Monroe; Alda  la prima madre ad aver generato figli come versi di poesia di Barbara Carniti; Alda l’Antica Colomba abbrunata di Carla Fracci; Alda la cantante, ballerina, pianista e che quando scriveva o parlava diventava un angelo di Lucio Dalla; Alda Il Dante Rock, i Beatles e i Roling Stones insieme di Cosimo Damiano Damato; Alda Creatura altissima, infinita… creatura d’amore di luce, di dolore di passione, di pianto, di struggente dolcezza, creatura speciale e meravigliosa di Valentina Cortese; Alda modella nuda davanti all’obbiettivo di Giuliano Grittini, suo fotografo personale e amico di sempre.

 

 

Alda la pazza della porta accanto che ora riposa nel Pantheon della città nel Famedio del Cimitero Monumentale, “la Musa nel Tempio” tra i grandi della cultura accanto a Giovanni Raboni, Milla Sannoner, Salvatore Quasimodo e Giorgio Gaber.

  

Di lei ci rimangono le sue poesie, patrimonio dell’UNESCO, i suoi ricordi, una casa atelier della poesia, a lei dedicata ma di cui poco si conosce. Una casa, una sede istituzionale voluta dalla Sindaca Letizia Moratti e inaugurata durante la campagna elettorale, un investimento di danaro pubblico per uno spazio d’arte e creatività che però oggi appare sconosciuto ai passanti e, forse, anche, al neo Assessore alla Cultura del Comune di Milano, Stefano Boeri. L’edificio si presenta senza una targa che ne identifichi il luogo, senza un logo istituzionale, senza gli orari di apertura al pubblico (!?!); il piccolo giardino in stato di abbandono, apparentemente senza vita. Come ultimo atto d’amore torna alla mente un aforisma di Alda: la più grande lezione di vita è sapere che anche i pazzi alle volte hanno ragione e anche la follia ha ragione di esistere.

Sicuramente ero una donna attratta da molti limiti
ero una donna che cercava la vita
ma mi incolparono di ogni tramonto e di ogni aurora
perché ero bella come la mia poesia
e non sapendo come maledirmi
mi misero in un luogo lontano
ma sbagliarono ugualmente
perché quel luogo era la fantasia
e per dieci anni come Penelope dolce
feci e disfeci le tele con cui imbrigliare i nemici
non s’aspettava nessuno che dopo tanta fatica
ne uscissi vittoriosa come la Dea Artemide
perché è vero io ero la moglie di quel multiforme ingegno
che lottò contro tutti per ritrovare la patria

(L’anima della luce “testimonianze” di Giuliano Grittini – edito da Incisione Arte)

 

Silvia Muciaccia

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,615FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -