30.8 C
Milano
mercoledì, Giugno 19, 2024

Proverbio: Giugno ciliegie a pugno

Sergio Bracco è il nuovo Questore di Milano

 

(mi-lorenteggio.com) Milano, 26 marzo 2019 – Prende il posto di Marcello Cardona, che va a guidare la Prefettura di Lodi, Sergio Bracco da oggi nuovo Questore di Milano, Dirigente Generale della Pubblica Sicurezza.

Accolto dal picchetto d’onore del III Reparto Mobile, il Questore Bracco ha salutato il personale, i Dirigenti e Funzionari della Questura e deposto una corona a ricordo degli appartenenti alla Pubblica Sicurezza caduti nell’adempimento del loro dovere.

59 anni, nato a Napoli, sposato con un figlio, laureato in Giurisprudenza.
Entrato nell’Amministrazione della P.S. nel febbraio del 1983, dopo aver prestato servizio presso il Reparto Mobile di Bologna e presso la Questura di Rovigo, quale Dirigente della Squadra Mobile, nell’agosto del 1990 è stato assegnato alla Questura di Bologna ove ha ricoperto numerosi e delicati incarichi, tra cui Dirigente dell’UPGSP, Capo di Gabinetto e Vice Questore Vicario.
Promosso Dirigente Superiore nel 2010, è stato nominato Questore di Avellino.
Nell’agosto del 2013 è stato trasferito al Dipartimento della P.S., con l’incarico di Direttore dell’Ufficio Analisi, Programmi e Documentazione della Segreteria del Dipartimento.
Nominato Dirigente Generale della Pubblica Sicurezza l’11 giugno del 2015, con decorrenza 1° settembre del 2016 è stato nominato Questore di Genova.
Dal 26 marzo 2019 è stato nominato Questore della Provincia di Milano.

“Questo pomeriggio ho ricevuto la visita del nuovo questore di Milano, Sergio Bracco, al quale ho
dato il benvenuto, anche a nome della Giunta e assicurato la massima collaborazione per garantire la sicurezza dei milanesi”.
Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana a margine dell’incontro con il nuovo questore di Milano Sergio Bracco.

“Abbiamo parlato dei problemi delle periferie – ha aggiunto Fontana – e della necessità di portare avanti quel lavoro strutturato di lotta alla droga che sta già dando buoni risultati nel bosco di Rogoredo e che può essere esteso anche ad altre zone degradate della città. Ci siamo trovati d’accordo che la vera efficacia degli interventi possa esserci solo attraverso un’azione integrata di tutte le istituzioni e sono certo che presto potremo raggiungere altri risultati incoraggianti, come
quelli di Rogoredo”.

 

V. A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -