4.5 C
Milano
venerdì, Dicembre 2, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

CARENZA MEDICI DI BASE, ECCO COME CAMBIARLO CON UN CLICK

Milano, 24 novembre 2022 – Il medico di base è una figura essenziale per tutte le famiglie. Quando si sta male o si ha bisogno di una ricetta, infatti, è la figura di riferimento che contattiamo in cerca di risposte e soluzioni. Dopo due anni di pandemia, però, con una richiesta oltretutto in continua crescita, giungono notizie preoccupanti sullo stato dei medici di famiglia in Lombardia e, in particolare, a Milano.

In questi ultimi due anni, in Lombardia, secondo i dati del rapporto Agenas sul personale del SSN (servizio sanitario nazionale), i medici di medicina generale sarebbero diminuiti di ben 317 unità. Se si considera che, di norma, un medico di base è in grado di assistere fino a 1500 pazienti è chiaro che questa risulta essere una grave perdita per tutte quelle persone che hanno bisogno di assistenza medica e sanitaria.

Secondo l’Agenas, il problema deriverebbe da “la forte disomogeneità di distribuzione degli assistiti per medico esistente fra le aree metropolitane e le aree a bassa densità di popolazione come le aree rurali, le comunità montane e le isole“.

Cosa pensare allora, ma, soprattutto, cosa fare in circostanze come questa? La prima risposta è sicuramente cercare di affidarsi ad un giovane medico di famiglia o assicurarsi che il proprio resti attivo. Si, ma come? Con l’evoluzione del digitale questa (come tante altre importanti necessità) si è andata semplificando, dando la possibilità a tutte le persone di cercare (e trovare) con facilità un nuovo medico di base a cui affidarsi.

Oggi, infatti, è possibile cambiare il medico di base a Milano online e si ha la possibilità di risolvere con facilità (e comodità) una questione che in Lombardia ha colpito tantissimi nuclei familiari, lasciandoli sguarniti o, cosa forse peggiore, mal seguiti. Per i medici di base, d’altro canto, queste gravi carenze si sono trasformate in una mole di lavoro esagerata che rischia oggi di essere controproducente per i pazienti e le loro cure.

Secondo Agenas si sta però andando nella direzione giusta. Viene registrato, infatti, un aumento delle borse di studio per la formazione di nuovi medici di base che, uniti al finanziamento con fondi stanziati per la Missione 6 del PNRR, andranno ad aumentare considerevolmente le figure dei medici di famiglia. Basti pensare, infatti, che in Lombardia, nel 2014, le borse di studio per la formazione dei suddetti medici erano appena 90, mentre arriveremo oggi a toccare i 2779.

L. M.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -