22.2 C
Milano
giovedì, Luglio 25, 2024

Proverbio: Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto

Buccinasco – Oltre mille veicoli controllati nei servizi Smart della Polizia locale

(mi-lorenteggio.com) Buccinasco, 9 ottobre 2023 – Otto serate da luglio a ottobre, sessanta operatori, trenta pattuglie, in aggiunta a quelle che ordinariamente controllano il territorio di Buccinasco, per un totale di quasi 350 ore di servizio, impiegando i mezzi e le moderne strumenti in dotazione al Comando.

La Polizia locale di Buccinasco ha aderito ai controlli straordinari promossi da Regione Lombardia nell’ambito dei Servizi di Monitoraggio Aree a Rischio del Territorio (SMART), finalizzati principalmente al contrasto di gravi condotte alla guida dei veicoli e alla tutela della sicurezza urbana.

Il bilancio è di oltre mille veicoli controllati, con almeno 700 conducenti sottoposti a controllo del tasso alcolemico: di questi, ben 53 sono risultati positivi all’etilometro e per loro è scattata la denuncia per guida in stato di ebbrezza e il ritiro della patente di guida per la sospensione.

Gli operatori hanno sequestrato otto veicoli ed eseguito sedici interventi su richiesta dei cittadini; una settantina le altre violazioni alle norme del codice della strada accertate.

I controlli hanno anche permesso di sorprendere tre persone in possesso di sostanze stupefacenti, segnalate alla Prefettura quali assuntori.

“Ringraziamo Regione Lombardia – dichiara il sindaco Rino Pruiti – per aver finanziato questi servizi straordinari che hanno permesso ai nostri operatori un puntuale controllo del territorio anche in orario notturno: se da un lato la lettura dei dati è preoccupante (troppe le violazioni del codice della strada e troppi i conducenti ubriachi alla guida), dall’altro è emblematica dell’impegno degli ufficiali e degli agenti di Polizia locale di Buccinasco. Ora potranno contare anche su un Regolamento che darà loro nuovi ed efficaci strumenti per la tutela della cittadinanza e del loro lavoro”.

Buccinasco è tra i primi Comuni sopra i 20 mila abitanti a dotarsi di “armi ad impulso elettrico”, come mezzo estremo per rendere innocui soggetti estremamente agitati e aggressivi o armati. Il Regolamento del Corpo di Polizia locale disciplina in modo dettagliato la sperimentazione che avrà inizio alla conclusione del periodo formativo di un adeguato numero di operatori sulla base di criteri organizzativi e attitudinali.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -