3.2 C
Milano
mercoledì, Dicembre 6, 2023

Proverbio: Da Santa Caterina [25 novembre] a Natale è un mese reale

Arriva in Italia ERNO RUBIK, inventore del cubo più famoso al mondo

(mi-lorenteggio.com) Milano, 16 novembre 2023 – Ernő Rubik, inventore del cubo più famoso al mondo, l’originale Rubik’s, sarà l’ospite d’onore della prima edizione di ENTRA IN GIOCO, imperdibile evento interamente dedicato al gioco da tavolo nel senso più ampio del termine, puzzle e rompicapo compresi, in scena sabato 18 e domenica 19 novembre al SUPERSTUDIO MAXI di Milano (Via Moncucco, 35).

Il celebre architetto ungherese racconterà l’incredibile e appassionante storia dell’invenzione del cubo, avvenuta nel 1974, in un incontro aperto al pubblico – sabato 18 alle ore 16.30 (Sala Gioco per Sempre) – moderato Francesco Lancia, celebre conduttore di Radio Deejay e podcaster, e dal Prof. Luca Fois, Direttore del Master in Kids&Toys Design del Politecnico di Milano. Ospiti dell’evento, per conoscere Mr. Rubik sul palco, anche due creator amatissimi dalle nuove generazioni, la campionessa italiana del cubo Carolina Guidetti e il “mago dei cubi di Rubik” Hyde.

Subito dopo l’incontro, Ernő Rubik sarà protagonista anche dell’attesissimo “firmacubi”, alle ore 17.30 presso lo stand di Spin Master, casa editrice di Rubik’s, dove gli appassionati potranno portare il proprio cubo per farlo autografare dal suo celebre inventore, mentre domenica 19 alle ore 10.30 (Sala Gioco per Sempre), Ernő Rubik consegnerà i premi ai sei designer e illustratori vincitori del concorso “ILLUSTRATORIinGIOCO & PLAYDESIGNERinGIOCO” indetto da ENTRAinGIOCO, The Playful Living, Master in Kids&Toys Design di Poli.design e Filegrant.

Ernő Rubik ha inventato il cubo nella primavera del 1974, mentre stava preparando una lezione per i suoi studenti, quando era ancora un assistente universitario. “Stavo studiando un problema geometrico e come illustrarlo. Costruii una certa cosa, che poi divenne il cubo… Non mi era mai passata per la mente l’idea che stessi creando un rompicapo”, afferma nella sua autobiografia “Il Cubo e io – Storia del rompicapo che ha incantato il mondo e del suo inventore” (Utet, 2020), nella quale ha raccontato di non essersi mai considerato l’inventore del cubo, ma quello che lo ha “scoperto”. Una volta scomposte le sei facce, ci mise ben un mese per risolverlo.

Da allora, nei suoi quasi 50 anni di storia, il cubo è stato capace di entrare nell’immaginario collettivo di tutto il mondo grazie alla sua affascinante complessità e al suo design iconico, che gli hanno permesso di permeare qualunque sfera della cultura pop internazionale e intergenerazionale, dal cinema alle serie tv, dalla moda al design, oltre all’interesse che da sempre suscita nel mondo accademico per le sue numerose applicazioni scientifiche, matematiche, artistiche, educative, sposandosi perfettamente con l’evoluzione delle conoscenze e delle tecnologie.

Oggi Rubik’s – il “gioco più venduto al mondo” – è diventato un cult anche per le nuove generazioni Z e Alpha che si sfidano sui social in challenge da milioni di visualizzazioni, rendendolo uno dei giochi più virali su YouTubeTik Tok Twitch. La giovane star di TikTok e speedcuber dei record Carolina Guidettibrand ambassador di Rubik’s, è nota per i suoi video in cui si mette alla prova in sfide sempre più complesse, risolvendo il gioco con gli occhi bendati, mentre fa ginnastica o addirittura mentre gioca ai videogames, mentre l’artista Giovanni Contardi ha raggiunto la fama internazionale per le sue opere d’arte realizzate con il cubo, apprezzate da celebrità come Will Smith, Cara Delevingne, Kevin Hart e The Rock, mentre da sempre il cubo affascina anche il mondo della magia e dell’illusionismo, come capitato al celebre mago Hyde che ha scelto il cubo come elemento fondamentale delle sue performance.  

Inoltre, proprio grazie a internet e ai social, che hanno connesso gli appassionati di tutto il mondo e messo a disposizione del pubblico globale le molteplici modalità di risoluzione del rompicapo, dagli inizi degli anni 2000 il trend dello speedcubing ha dato vita a seguitissime competizioni internazionali annuali organizzate dalla no-profit World Cube Association che toccano i sei continenti e di cui Rubik’s è partner ufficiale. Attualmente, a detenere il record mondiale di velocità è il ventunenne Max Park, di Long Beach in California, che ha completato il cubo di Rubik in 3,134 secondi.

Per ulteriori informazioni sull’evento: www.entraingioco.it

Sito ufficiale Rubik’s: https://rubiks.com/en-US/

Chi sono? Le possibilità sono numerose: inventore, professore, architetto,

designer, scultore, marito, padre, nonno, uomo d’affari, manager, scrittore e così via.

Ancora più lungo è l’elenco di ciò che non sono. Non sono un professionista, in nessun campo.

Non sono davvero uno scrittore né un uomo d’affari. Non sono giovane, ma non mi sento vecchio.

Non sono un falegname ma so realizzare mobili. Non sono un marinaio, ma so pilotare una barca.

Potrei continuare. Io sono un dilettante in tutto, compreso il mestiere di inventore.

Ma quando penso a un aspetto comune alle mie tante identità,

torno sempre al fatto che sono una persona giocosa,

o meglio, una persona a cui piace giocare”.

Ernő Rubik

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -