18 C
Milano
giovedì, Maggio 23, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Allianz Milano. Il quinto set questa volta è dolce per Milano

(mi-lorenteggio.com) Milano, 21 aprile 2024 – Servono ancora 5 set per scegliere la migliore tra Milano e Trento, ma il fattore campo anche questa volta regna, nonostante un tie-break iniziato davvero in salita per i padroni di casa e girato all’ultimo con Ishiwaka e un muro di Porro. Primo e quarto set di equilibrio quasi assoluto, con Allianz che rischia di farsi riprendere nel parziale d’avvio, dopo aver maturato un buon vantaggio e che non riesce a chiudere il match point nel quarto. Secondo parziale di netta marca trentina, terzo milanese. Tra le due squadre sono davvero pochi particolari a decidere anche questo match. Mvp della serata è Damiano Catania, che vola a difendere su ogni pallone. Meglio Milano di Trento al servizio, con 9 ace a 5, 4 dei quali messi da Paolo Porro, mentre sono ben 14 i muri dell’Itas contro i 9 dei lombardi. In questo fondamentale, Kozamernik e Michieletto, con 4 block ciascuno, sono sugli scudi.

Mercoledì all’ilT Arena di Trento sarà una nuova battaglia, ma si tornerà nuovamente a Milano sabato 27 aprile. Nell’Itas da segnalare il rientro da titolare di Riccardo Sbertoli dopo un play off visto quasi tutto da fuori dal campo a causa di un infortunio.

LA PARTITA

Soli mette in campo Sbertoli, in diagonale con Rychlicki, Podrascanine Kozamernik al centro, Michieletto e Magalini laterali, Laurenzano libero. Risponde Piazza con Porro in palleggio, Reggers opposto, Ishikawa e Mergarejo laterali, Vitelli e Loser al centro e Catania libero.

Il rientrante Sbertoli, uno degli ex milanesi, mette pressione subito al servizio e fa il primo break trentino 0-2 con un ace. Porro ferma Magalini a muro: 2-3, secondo e terzo muro di Milano, con Loser su Michieletto e Rychlicki: 4-3. Si comprende subito che sarà un match sul filo dell’equilibrio. L’ace di Ishikawa, poi la parallela di Reggers, Allianz prova a scappare via 7-4. Autocopertura fortunosa di Reggers per il punto numero 8, più Milano di Trento: 10-6 e primo time out Soli. Bello scambio lungo, propiziato da un recupero di Porro quasi nel parterre, Allianz allunga ancora: 14-8 e secondo time out Trento. Ace pure di Paolino Porro: 16-9. Sul 17-11 Soli chiama Acquarone per Sbertoli, entra anche Pace per la seconda linea su Magalini. MIchieletto si prende due punti 19-14 (ne farà 5 nel parziale, gli stessi di Ishikawa), torna in campo Sbertoli sul 20-15, time out Piazza sul punto successivo. Risolve ancora Vitelli, chiamato con continuità da Porro. Sorretto da un’ottima ricezione, il regista meneghino innesca anche Loser per il 22-18. Allianz si ferma pericolosamente sulla rotazione P1, fino a quando Reggers non trova il 23-21. Due setpoint milanesi, annullati entrambi si va ai vantaggi e Piazza deve chiamare il suo secondo tempo. Sul 25-24 dentro Piano su Porro per il muro, al servizio va Reggers e arriva un altro ace 26-24.

Tra il primo e secondo set Massimo Achini, vicepresidente di Allianz Milano chiama i volontari di Csi per il Mondo in partenza per portare lo sport e messaggi di speranza nelle zone più povere del pianeta. 

Secondo Set.
Non ci sono variazioni nei 6+1. Inizio nettamente di marca Itas, con Kozamernik che mette l’ace del 2-5. Pure Rychlicki, aiutato dalla rete, mette un punto diretto dai nove metri, il 2° per Trento fino questo momento del match contro i 3 di Milano. Ancora l’Itas avanti, sul turno al servizio di Magalini arriva il massimo vantaggio: 4-10. Ci prova Reggers con un ace su Laurenzano 6-10. Fatica a ricucire il parziale Allianz, anche perché il cambio palla trentino è davvero importante, ci sarà il 67% di positività in attacco nel parziale. Time out Milano sul 10-17. Allunga ancora Trento con un punto “di rapina” di Acquarone entrato al posto di Sbertoli, l’ace di Rychlicki fa il 10-19. Doppio cambio Allianz sul 13-21: dentro Dirlic e Zonta su Mergarejo e Porro. Con il “doppio opposto” Milano rosicchia un punticino 15-22. Sull’azione successiva a favore di Trento tornano Porro e Mergarejo. Magalini fa il 24, ci sono 8 setpoint per l’Itas. Il servizio di Ishikawa esce 17-25 Trento in 22 minuti e 1-1.

Tra il secondo e terzo set premiati il campione del mondo di arrampicata sportiva, Matteo Zurloni e la giovane promessa di questo sport, Luca Robbiati.

Terzo set.
Sbertoli al servizio crea ancora difficoltà a Milano. Quando la palla torna a in casa Alliazn, Porro non è certo da meno, doppio ace e 4-2 con time out Soli. Loser ferma a muro Magalini: 6-3. Reggers ha il braccio caldo, davvero bello il duello tra il giovane belga e Rychlicki già in doppia cifra dopo due set. Allianz tiene il pallino del set: 12-8 su un primo tempo di Loser, poi l’ace di Porro (terzo del regista nel set) 13-8 e time out Soli. Muro di Reggers su Magalini 16-10. Mergarejo chiude un grande punto: 18-11, entra Cavuto per Magalini. Scambio lungo, che difesa Catania! Poi Porro chiude di seconda intenzione 19-12 e doppio cambio Allianz con Zonta e Dirlic su Mergarejo e Porro. Il punto numero 22 (a 13) arriva dopo un altro rally infinito. Sale ancora il livello del gioco di Milano. Tornano Porro e Mergarejo, ma il set è davvero in discesa per Allianz 24-14 con un altro muro di Loser. Michieletto al servizio rosicchia un punto, poi fallisce la pipe 25-16 Milano.

Quarto set.
Partenza in equilibrio pressoché assoluto 4-4 e servizio di Loser. Rychlicki si conferma eccellente terminale offensivo, sull’errore di Reggers per il 4-7 Piazza ferma il gioco la prima volta. Al rientro è proprio l’opposto di Allianz a rispondere 5-7. Ace di Mergarejo e 7-8, la rimette in pari Ishikawa. Curto sbaglia un fischio, corretto da Cesare: contesa, poi punto Itas, si va avanti punto a punto. Reggers fa l’11-10, Ishiwaka il 12, e Soli deve fermare il gioco con un time out. Fuori la pipe di Magalini, Ishikawa ferma a muro Michieletto 14-10. Immediato ritorno trentino 14-13 e time out Piazza. Equilibrio assoluto, sul 18-17 doppio cambio Milano e Pace sostituisce Magalini per la ricezione. Il muro Allianz tocca la rete, break Trento 19-20. Torna la parità sul 22-22. Nella rotazione successiva Rychlicki manda out da seconda linea, matchpoint Milano, ma prima c’è il time out di Soli. Non sbaglia la seconda occasione Kamil, si va ai vantaggi. Dentro D’Heer per Podrascanin, Michieletto attacca a filo di rete, viene fischiata inizialmente invasione aerea, ma il video check corregge: 25-25. Ancora Michieletto che la ribalta: 25-27 Trento e si va al 5°.

Resta in campo D’Heer, tre muri Itas, ma di Kozamernik, il terzo dopo un rally lunghissimi e gli ospiti provano a scappare 0-3 con time out Piazza. Servizio di Sbertoli tagliato in zona 4, il videochek corregge, è out di pochi millimetri. Tiene il +3 Trento con la palla in mano, Mergarejo risponde per il 3-5. Doppio cambio Allianz sul 5-7, dentro anche Pace per Magalini. Si giro il campo con Trento avanti 5-8. Tiene il cambio palla l’Itas, time out Soli sull’8-10, Loser per il 9-10 e palla in mano a Ishikawa. Ace Loser 11-11 confermato ampiamente dal video check. La tensione si staglia, Magalini due volte out con palloni complicati: 13-12 Allianz e time out Soli. Trento la ribalta ancora, matchpoint sul servizio di Magalini: 13-14. Sul 14-14 dentro Piano per Ishikawa. Allianz annulla altri cinque matchpoint, che finale di set! Ishiwawa ribalta 20-19. Dentro Nelli sul 20-20, ma il servizio di Trento è ancora out. Chiude Porro a muro su Rychlicki 22-20, una partita davvero incredibile.

ALLIANZ MILANO – ITAS TRENTINO (26-24, 17-25, 25-16, 25-27, 22-20)

ALLIANZ MILANO:
 Mergarejo 13, Porro 7, Catania (L), Vitelli 3, Reggers 19, Loser 10, Zonta, Dirlic 1, Ishikawa 21, Piano, Kaziyski (L2) ne,  Innocenzi ne, Colombo ne, Starace ne. All. Roberto Piazza. 2° All. Nicola Daldello.


ITAS TRENTINO:
 Sbertoli 2, Magalini 16, Kozamernik 10, Michieletto 23, Rychlicki 23, Podrascanin 3, Acquarone 1, Laurenzano (L), Berger ne, Pace, Nelli, Garcia ne, Cavuto ne, D’Heer 1. All. Fabio Soli. 2° All. Adriano Di Pinto.

Arbitri: Giuseppe Curto di Gorizia e Stefano Cesare di Roma (3° arbitro Angelo Santoro). Video Check: Deborah Vangone. Segnapunti: Alessia Rosa Mariosa

Note: Durata set 28’, 22’, 23’, 34’, 30’ per 2 ore e 17 minuti.
Battute punto Allianz Milano 9 con 22 errori, Itas Trentino 5 con 28 errori, Muri punto Milano 9, Trento 14, Attacco punto Milano 40%, Trento 49%, Ricezione Milano 39% (14% perfetta), Trento 39% (16%).
MVP: Damiano Catania (Allianz Milano)

Il commento post partita di Osniel Mergarejo

“La formula vincente per vincere questa partita credo sia stata il gioco di squadra e la capacità di stare insieme fino alla fine, per mettere anche solo un punto in più dell’avversario. Adesso dobbiamo già pensare alla partita di mercoledì perché mi piacerebbe tornare all’Allianz Cloud a giocarmi il matchpoint per il terzo posto. Da parte mia sono contento di potere dare una mano alla squadra. Abbiamo lavorato tanto assieme, Questa sera Kaziyski non poteva giocare e così tutti noi daremo il massimo per finire il campionato più in alto possibile”.


Le parole di Jan Kozamernik

“E’ stata una partita dai mille volti, ma al di là del finale del tie break il nostro rammarico deve stare tutto nel non aver interpretato inizialmente bene la gara con un primo set difficile, un negativo terzo parziale e tanti errori in battuta nel tie break. Peccato ma dobbiamo voltare subito pagina in vista di gara 3 di mercoledì”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -