28.1 C
Milano
martedì, Agosto 9, 2022

Proverbio: Agosto ci matura grano e mosto

Array

Qualità della vita. Milano avrà un nuovo Piano Regolatore degli Orari

Ultimo aggiornamento il 20 Novembre 2011 – 17:19

(mi-lorenteggio.com) Milano, 20 novembre 2011 – Milano si doterà di un nuovo Piano Regolatore degli Orari della città. Un ambizioso progetto, il cui percorso inizia oggi, che verrà realizzato dall’assessora alla Qualità della vita Chiara Bisconti, con la collaborazione di tutti i suoi colleghi e colleghe di Giunta. Sarà uno strumento che terrà conto delle necessità di conciliare i tempi di vita, di lavoro, di svago e i diversi bisogni dei cittadini.

Il nuovo Piano Regolatore degli Orari per la città di Milano si svilupperà, dunque, a seguito di incontri che sono in calendario nei prossimi sei mesi. Una prima fase di ascolto coinvolgerà le diverse “anime” della città: i lavoratori e le lavoratrici, attraverso il confronto con le organizzazioni sindacali; le principali aziende cittadine, per mezzo dei loro mobility managers; le associazioni delle piccole e medie imprese; gli esercenti commerciali, suddivisi nelle diverse tipologie o per zone (sono ovviamente differenti le esigenze di un negozio del centro e di uno di periferia); gli operatori culturali e di tutte le attività legate all’intrattenimento (spettacoli, sport, svago); il Provveditorato agli studi per quanto riguarda il mondo della scuola; gli ospedali e le case di cura; gli operatori dei servizi di mobilità urbana ed extraurbana; le diverse amministrazioni pubbliche (incluso il Comune di Milano) per il ripensamento degli orari degli sportelli aperti ai cittadini. Saranno, inoltre, coinvolte le associazioni che in questi anni hanno elaborato proposte sul tema, così come le Università e i centri studi che hanno studiato il fenomeno. Attraverso questo confronto il progetto prenderà corpo e concretezza .

“Il percorso è all’inizio – commenta l’assessora Bisconti – ma è grazie a questo che vorremmo adottare un approccio che privilegi la flessibilità rispetto alla regolamentazione, puntando su una riorganizzazione efficace e innovativa del lavoro e dei servizi. L’obiettivo è ‘rimettere a posto l’orologio di Milano’, con la riscrittura del Piano Regolatore degli Orari 2012, oggi fermo al 1994, perché pensiamo che attraverso questo nodo passi molto della qualità della vita, del benessere e della felicità di tutti i suoi abitanti”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,615FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -