VACCINAZIONI: IN LOMBARDIA DA GIOVEDÌ INSIEME TERZA DOSE E ANTI-INFLUENZALE

0
384
CORPUS CHRISTI, TX - MAY 27: Certified medical assistant Karla Huerta fills a needle with the drug Gardasil, used for HPV vaccinations, at Amistad Community Health Center in Corpus Christi, Texas on Friday May 27, 2016. Dr. Lori Anderson, a pediatrician at Amistad Community Health Center, has been spearheading an effort to have more children vaccinated against HPV in Corpus Christi. (Photo by Matthew Busch for The Washington Post via Getty Images)

(mi-lorenteggio.com) Milano, 05 ottobre 2021 – “Oggi diamo il via ad una nuova tappa di questo piano vaccinale che prosegue con successo come ha confermato ieri anche il generale Figliuolo. Per tutte le fasce di età cresce, infatti, di giorno in giorno, il numero di vaccinati”. Lo ha spiegato la vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia nel corso della conferenza stampa sull’andamento della campagna vaccinale lombarda

“Da giovedì, negli hub vaccinali lombardi, ci sarà la possibilità di somministrare, in maniera abbinata, il vaccino anti Covid assieme al vaccino antinfluenzale a chi ne ha diritto. Il commissario Figliuolo – ha proseguito – ci ha concesso di vaccinare tutti coloro che hanno accesso ai servizi sanitari a qualsiasi titolo e hanno ricevuto la seconda dose da sei mesi: medici, infermieri, Oss, addetti alle mense, addetti alle pulizie, volontari del soccorso potranno dunque ricevere la terza dose. Ema ha inoltre appena approvato la somministrazione della terza dose anche agli over 18: Regione Lombardia anche per questo calendario, è già pronta ad attivarsi sulla base delle indicazioni che arriveranno dal Ministero della Salute”.

“Affrontiamo questa ulteriore fase con grande fiducia. I numeri, del resto – ha sottolineato ancora la vicepresidente – ci fanno guardare al futuro con cautela, ma anche con serenità. Continuiamo a restare in zona bianca. L’alta adesione al piano vaccinale sta infatti dando risultati positivi sia sul numero sempre in diminuzione dei contagiati, che per quanto riguarda la diminuzione della pressione sugli ospedali, che ora possono concentrarsi su tutto il resto e non solo sulla lotta al Covid”.

“I nostri concittadini hanno aderito con grande senso civico alla campagna. Prezioso è stato infine – ha sottolineato – il supporto del personale medico, dei medici di medicina generale, del personale dell’esercito, dei volontari della protezione civile, che ancora una volta ringrazio”.

“Siamo ormai – ha concluso la vicepresidente – un’eccellenza internazionale nell’ambito del piano vaccinale: terzi in Europa dopo Portogallo e Danimarca e quarti al mondo, dietro a Israele, Portogallo e Danimarca”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui