22.1 C
Milano
venerdì, Luglio 1, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Mario Draghi in visita al Consiglio regionale in occasione del convegno per i trent’anni della DIA

Ultimo aggiornamento il 25 Maggio 2022 – 21:46

(mi-lorenteggio.com) Milano, 25 maggio 2022 – Il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha inaugurato questa mattina a Palazzo Pirelli la mostra Antimafia itinerante, in occasione del trentesimo anniversario della nascita della Direzione Investigativa Antimafia. Insieme a lui, il Direttore della DIA Maurizio Vallone, il Capo della Polizia Lamberto Giannini e la Ministra dell’Interno Luciana Lamorgese. È seguito un convegno sul ruolo della finanza nella lotta alla mafia, aperto dalla Professoressa Maria Falcone che, in rappresentanza della Fondazione Falcone, ha raccolto dalla DIA il testimone dell’Antimafia itinerante. Nel corso del convegno il Presidente Draghi ha sottolineato il fatto che l’Italia deve ambire a ricoprire in Europa un ruolo di guida nel contrasto alla criminalità organizzata e che tale sfida parte dalla difesa dei fondi in arrivo dal PNRR.

“Da presiedente della Commissione Antimafia di Regione Lombardia sono molto orgogliosa che il Consiglio regionale abbia collaborato serratamente con la DIA per l’organizzazione di questa mattinata e che Palazzo Pirelli ne sia stato la più che degna cornice. Sin dai primi giorni del mio mandato ho compreso l’importantissimo lavoro della DIA e innumerevoli volte me ne sono avvantaggiata in termini di formazione e di aggiornamento, anche grazie alle avanzatissime relazioni semestrali da loro prodotte. Da oltre trent’anni la Direzione investigativa antimafia è al fianco di cittadini, imprese ed istituzioni nel duro compito di proteggerli dalle aggressioni e dagli appetiti mafiosi e a questo ora si aggiunge un enorme sforzo di sensibilizzazione rivolto prioritariamente ai più giovani. Un grazie sentito al Presidente del Consiglio Mario Draghi e alla Ministra dell’Interno Luciana Lamorgese che hanno conferito oggi alla DIA un riconoscimento importante e meritatissimo, facendolo non con la pigrizia di ciò che è dovuto ma con la sensibilità di chi vuole dare un impulso in più. E grazie alla DIA per quest’oggi ma, prima ancora, per il lavoro che tutti i giorni fa lontanissimo dai riflettori e al servizio del Paese”.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,550FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -